Argentina, Messi out: “Paulo Dybala, è il momento di diventare il nostro asso”

Argentina, Messi out: “Paulo Dybala, è il momento di diventare il nostro asso”

Una squalifica che mette paura all’Argentina: non potrà fare affidamento su Leo Messi per quattro partite. La stampa albiceleste a Paulo Dybala: “È il momento di diventare il nostro nuovo asso”.

Commenta per primo!

La sentenza della FIFA ha sconvolto tutti in Argentina, dove non si parla d’altro in queste ore: Lionel Messi salterà le prossime quattro partite della sua Nazionale, quelle in cui l’Albiceleste si giocherà l’accesso ai prossimi Mondiali (Russia 2018).

Il fenomeno del Barcellona non sarà a disposizione del commissario tecnico Edgardo Bauza nelle partite contro Bolivia (del 28 marzo), Uruguay (del 31 agosto), Venezuela (5 settembre) e Perù (5 ottobre). Una doccia fredda per l’Argentina che, dopo 13 partite giocate nel girone unico per l’accesso ai prossimi Mondiali, è a quota 22 punti, alla terza posizione dopo Brasile (che ne ha 30) e Uruguay (che ne ha 23). Cinque giornate rimanenti alla fine dei giochi e la Seleccion è tenuta ad arrivare tra le prime quattro, per accedere direttamente al campionato mondiale di Russia.

Ci si pongono diverse domande in Argentina da quando la FIFA ha fatto sapere che Messi avrebbe saltato le prossime gare. La principale è: chi trascinerà la Nazionale di Bauza al posto di Messi? Stampa e tifosi hanno un’unica convinzione: Paulo Dybala può farlo.

Paulo Dybala contro il suo passato
Paulo Dybala contro il suo passato

Paulo Dybala l’erede di Lionel Messi? Non proprio erede, quanto meritevole di caricarsi le responsabilità del rosarino. “La sensazione è questa. È arrivato il momento. Paulo Dybala deve ergersi ad asso e leader della Nazionale Argentina – si legge sui principali giornali argentini -. Ora o mai più, “approfittando” dell’assenza di Leo Messi, squalificato dalla FIFA per quattro match effettivi. È chiaro, Paulo Dybala non è Leo Messi, perché nessun calciatore del mondo è Messi. Tutti si trovano un gradino più in basso dell’attaccante del Barcellona. Però senza Messi in campo, è fuor di dubbio che Paulo abbia maggiori possibilità di essere protagonista. Lo ha già dimostrato nella Juventus, dove peraltro duetta con Gonzalo Higuain: sarà così anche nell’Argentina. Dybala ha tutto per essere importante, per essere decisivo e per essere il giocatore chiave di questa Argentina“.

Leo Messi e Javier Pastore
Leo Messi e Javier Pastore
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy