Napoli, Sarri: “Girone equilibrato, serve personalità. Esordio in Champions fa piacere, voglio vincere”

Napoli, Sarri: “Girone equilibrato, serve personalità. Esordio in Champions fa piacere, voglio vincere”

Le parole del tecnico partenopeo alla vigilia del match di Champions League contro la Dinamo Kiev

1 Commento

Esordio in Champions League per il Napoli domani in quel di Kiev.

Sarà un vero e proprio esordio per Maurizio Sarri che per la prima volta calcherà i campi della massima competizione europea. Concentrazione al massimo e personalità per partire subito con il piede giusto: “Importante fare punti fuori casa, ma saranno tutti stadi infuocati. E’ una squadra fisicamente molto avanti, hanno organizzazione offensiva, ma nel loro campionato si vede poco perché dominano  e giocano con i centrali difensivi a centrocampo. Il girone è equilibrato– ha ammesso Sarri in conferenza stampa- , hanno tutte e quattro le partecipanti la possibilità di passare. Sarà una gara difficile per la fisicità ed il ritmo che possono imporre ed hanno anche buone qualità. Se con lo Shakhtar si parla sempre di avversario difficile, loro hanno fatto meglio. Vorrei vedere una forte personalità, la stessa che mostriamo in campionato, imponendo la nostra filosofia anche in Europa“.

Dopo tanti anni di carriera e dedizione sul campo, finalmente l’ambito palco europeo: “E’ chiaro che non pensavo di arrivarci, ho sempre fatto questo lavoro come una grande passione. Non mi sono mai posto obiettivi, ma solo di divertirmi e ci sono riuscito per 25 anni. Mi fa piacere essere qui in Champions, ma è chiaro che non mi accontento, quando vinco mi diverto un po’ di più. Nei ballottaggi c’è anche quella tra Gabbiadini e Milik? Ci sono ballottaggi e ci saranno spesso. Gabbiadini lo sto vedendo bene, scherza ed è più sorridente. Nonostante abbia attraversato un agosto difficile, credo ne sia uscito con grande serenità“.

Ora dal punto di vista fisico possono avere qualcosa più di noi, ma è normale. Dobbiamo essere più forti di loro sul piano del palleggio, dobbiamo giocare più di loro anche se anche loro sono abituati a fare la gara. Milik? Ha fatto una buona partita contro il Palermo– ha concluso Sarri- , non è stata sottolineata perché non è riuscito a segnare, ma ha fatto bene“.

 

 

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mica si chiamano tutti palermo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy