Felipe Anderson: “Se non gioco, sto male. Io in Premier League? Penso solo alla Lazio e al Brasile”

Felipe Anderson: “Se non gioco, sto male. Io in Premier League? Penso solo alla Lazio e al Brasile”

Le dichiarazioni del brasiliano nel post-gara.

Commenta per primo!

Gol, vittoria e qualificazione. Felipe Anderson sorride: la sua Lazio stacca il biglietto per gli ottavi di finale di Europa League, avendo messo sotto i turchi del Galatasaray. “Mi sento benissimo e voglio continuare ad aiutare la squadra. Quando un giocatore non riesce a giocare non è mai contento, sta male. Scendere in campo è l’obiettivo di ognuno di noi”, ha spiegato a fine gara.

Futuro – Tanti i rumors di mercato che lo riguardano. Nonostante le smentite, sembrerebbe che Lotito sia a un passo dal cederlo in Premier League. “Io ho la testa solo alla Lazio, perché se faccio bene posso avere possibilità di essere convocato dalla nazionale brasiliana, è un mio obiettivo”, si limita a dire il biancoceleste.

Differenze col Brasile – “Quando non vinciamo siamo tutti delusi, la strada è di sacrificarsi e riuscire a fare un buon gioco. Le differenze col Brasile? Lì giochi libero, anche qui, ma se si sbaglia una partita non sei bravo. In Brasile è più tranquillo, tutti danno fiducia, anche i tifosi”, ha concluso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy