Juventus, l’addio a Rubinho: “Sarà sempre parte di una delle squadre più vincenti della storia bianconera”

Il portiere brasiliano lascia la Juventus, che lo saluta attraverso una nota apparsa sul sito di riferimento del club bianconero.

3 commenti

Dopo quattro lunghe stagioni, Rubinho lascia la Juventus.

Classe 1982, Rubinho è da oggi un giocatore svincolato. Quattro scudetti, due Supercoppe e due Coppe Italia: questi i trofei conquistati dal brasiliano da terzo portiere dei bianconeri. Di seguito, la lettera d’addio diramata dalla società piemontese, diretta proprio all’ex Palermo.

“I successi di una squadra si costruiscono giorno per giorno, con la dedizione al lavoro, la professionalità di tutti. Per conquistare i trofei a fine stagione serve che ogni componente della rosa si metta quotidianamente al servizio dei tecnici e dei compagni con tutta la forza, l’impegno, lo spirito di sacrificio di cui è capace. 

È esattamente quello che, alla Juventus, ha fatto Rubinho Rubens Fernando Moedim per quattro anni, dimostrandosi fin da subito un punto di riferimento prezioso per la compattezza dello gruppo e per gli insegnamenti trasmessi ai più giovani. Quattro anni in cui ha alzato altrettante coppe di Campione d’Italia, due Coppe Italia e due Supercoppe.
Ora la sua avventura in bianconero è terminata, ma il suo nome sarà sempre parte di una delle Juventus più vincenti della storia.
Valeu Rubinho, boa sorte!”.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giuseppe Scaldati - 3 mesi fa

    Ecco il dopo Sorrentino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Francesco Cangemi - 3 mesi fa

    ma a Palermo era scarso!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mark Williams - 3 mesi fa

      ma alla rube nemmeno ha giocato..e cmq a palermo faceva davvero cacare

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy