Calciomercato Juventus, al via la rivoluzione: De Ligt-Rabiot, Paratici ci crede. Dybala e Pjanic…

Calciomercato Juventus, al via la rivoluzione: De Ligt-Rabiot, Paratici ci crede. Dybala e Pjanic…

Si pensa subito Adrien Rabiot, senza mollare il sogno Matthijs De Ligt: in casa Juventus i lavori sono in pieno corso

La Juventus progetta la rivoluzione.

I lavori sono in pieno corso, con la dirigenza bianconera che agisce su tantissimi tavoli per avviare le trattative più disparate e i riscontri per il ds Fabio Paratici meritano continui aggiornamenti: indispensabili in vista del confronto tra il presidente Andrea Agnelli e l’ allenatore Massimiliano Allegri. Si pensa subito Adrien Rabiot, ma senza mollare il sogno Matthijs De Ligt, obiettivo numero uno per rinforzare la difesa bianconera.

I progetti per la prossima stagione – racconta La Gazzetta dello Sport -, saranno al centro del colloquio tanto atteso, ma è chiaro che molto dipenderà dalle frecce nell’arco del responsabile dell’area tecnica, impegnato a raccogliere fondi per riportare in pari i conti ed uscire dalle inedite strettoie del Fair Play Finanziario. Così occhio alle trattative in uscita prima delle trame in entrata.

SI TRATTA – “Attenzione, allora, agli interessamenti per Cancelo. Sul portoghese c’ è una singolare sfida a Manchester. Il City sta mettendo in vendita il brasiliano Danilo, mentre lo United sta per dare il via libera a Darmian, diretto all’ Inter. Così entrambi hanno preso informazioni sull’esterno prelevato dal Valencia per 40 milioni l’ estate scorsa e ora valutato almeno 60. Un’ altra vicenda condizionante è quella di Gonzalo Higuain, ora in prestito al Chelsea. Gli inconcludenti contatti con l Inter per Mauro Icardi hanno dimostrato che la Juve non può muoversi per nuovi attaccanti senza avere la certezza dell’uscita di Gonzalo. In una situazione più opaca si trova, invece, il croato Mandzukic. Mario ha appena rinnovato il contratto, a conferma del feeling con la società e l’ allenatore. Ma gli anni passano anche per lui e se arrivassero proposte allettanti”.

GLI INTRECCI – “Intanto in settimana il dinamico Paratici ha viaggiato con profitto. Dopo aver seguito Tottenham-Ajax ha avuto notizie distensive su De Ligt. Il Barcellona, dopo aver offerto 70 milioni per lui, ha rallentato a causa dei noti problemi di liquidità. E ciò potrebbe aiutare la Juve a risalire la corrente per il difensore che ha fatto innamorare mezza Europa. Discorso ben diverso per Miralem Pjanic. Vero che il bosniaco ha una promessa: può andar via se arriva una mega-offerta. E lui sa che il suo prezzo è fissato a 80 milioni: senza scambi. Così la candidatura del PSG, appare in subordine alle strategie del Real Madrid che si sta guardando intorno per individuare l’erede di Modric. Ovviamente a Torino seguono la vicenda con particolare attenzione, ben sapendo che la conferma o meno di Pjanic condiziona non poco il progetto juventino.

Preso Aaron Ramsey, il manager del club della Continassa è stato a Parigi per incontrare la signora Veronique, mamma di Rabiot, ormai ai margini nel PSG . Il centrocampista francese per il trasloco a parametro zero chiede un ingaggio da circa 10 milioni netti, una cifra importante e sin troppo impegnativa. Anche agli occhi dello spogliatoio. Le riflessioni s’ impongono. E ciò vale anche per le voci ricorrenti intorno a James Rodriguez, in uscita dal Bayern Monaco. La sua candidatura ha una sola strada: che il suo arrivo coincida con la partenza di Paulo Dybala. Ma quanto è realizzabile il piano? Evidentemente la Joya per il management di Agnelli non può valere meno di 100 milioni. E lui stesso vuol pensarci bene prima di scegliere una nuova meta. Sul fronte opposto il colombiano tornerebbe volentieri al fianco del suo compagno di scuderia CR7 ed è evidente come Jorge Mendes prediliga una simile soluzione. Al momento, però, le compatibilità economiche per questo doppio affare non appaiono all’orizzonte – scrive il noto quotidiano sportivo – “. 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy