Inter, Perisic: “La Champions League al primo posto, qui mi sento il top. Il Mondiale con la Croazia…”

Inter, Perisic: “La Champions League al primo posto, qui mi sento il top. Il Mondiale con la Croazia…”

L’intervista all’attaccante esterno di origini croate, in forza al club nerazzurro, Ivan Perisic

L’attaccante esterno dell’Inter Ivan Perisic ha parlato della nuova stagione che sta per iniziare, sempre con la maglia nerazzurra addosso, durante un’intervista concessa al portale croato sportske.jutarnji.hr.

Queste le sue dichiarazioni riprese e tradotte da Fcinternews.it: “Ora finalmente mi godo un po’ i miei figli e mia moglie. Trascorrerò qualche giorno in più con la famiglia, cosa di cui ho veramente bisogno. Per quanto riguarda le congratulazioni che ho ricevuto in Croazia in questi giorni, sono rimasto colpito. Il rientro in Italia? L’accordo è per il 10 agosto“.

Come stai vivendo questo periodo post-Mosca?
Abbiamo fatto qualcosa di cui non siamo consapevoli oggi. Arrivare secondi a un Mondiale è un grande risultato e potremo renderci conto solo dopo un po’ di ciò che abbiamo realizzato. Forse lo faremo solo dopo la fine della nostra carriera, quando andremo a riguardare i video del campionato del mondo, saremo consapevoli di ciò che è stato fatto“.

Ti aspettavi o anche semplicemente sognavi un successo così enorme?
Non ci sono state novità, siamo una grande squadra. A Euro 2008 abbiamo giocato molto bene ma siamo stati sfortunati. Quattro anni dopo abbiamo ricevuto un rigore contro inesistente nella partita con la Spagna, altrimenti avremmo potuto passare in un girone dove c’era anche l’Italia. Le due squadre hanno poi fatto la finale del torneo. Non siamo stati mai fortunati, ora siamo arrivati in finale“.

Cosa è stato di particolare importanza per quest’impresa?
Abbiamo vissuto quest’avventura fin dall’inizio tutti insieme e alla fine abbiamo fatto vedere sul campo chi siamo. Piano piano il gioco è cresciuto e siamo diventati più compatti. In aggiunta, mi sentivo come se stessi volando viste le dimostrazioni di sostegno da parte del nostro popolo“.

Dopo il grande successo in Russia, quali sono i piani futuri per la tua avventura nel club?
L’anno scorso ho firmato un nuovo contratto con l’Inter per cinque anni e lì mi sento davvero il top, quello che vorrei sempre. E’ vero che l’Inter dal 2010 non vince, al contrario di quanto dovrebbe, ma penso e sento che l’Inter tornerà di nuovo ai suoi giorni di gloria. Se dovessi cambiare squadra, lo farei solo per un top club militante in un grande campionato“.

Di quale serie?
La Champions League è al primo posto. Mi piacerebbe fare qualcosa di concreto in questo torneo, perché per sei anni non ho giocato in Champions. Gli Europei e i Mondiali li ho già giocati, ora ho raggiunto anche questo grande risultato. Ma la Champions League è davvero una sfida speciale per i club“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy