IL PRE-PARTITA DI MEDIAGOL TUTTO SU UDINESE-PALERMO: CURIOSITÀ, STATISTICHE E TANTO ALTRO…

IL PRE-PARTITA DI MEDIAGOL TUTTO SU UDINESE-PALERMO: CURIOSITÀ, STATISTICHE E TANTO ALTRO…

Di Francesco Caruana Il Palermo apre la 17esima giornata di campionato andando a fare visita all’Udinese, nell’anticipo delle ore 18 di sabato 15 dicembre. LA CLASSIFICA E GLI ULTIMI.

Commenta per primo!

Di Francesco Caruana Il Palermo apre la 17esima giornata di campionato andando a fare visita all’Udinese, nell’anticipo delle ore 18 di sabato 15 dicembre. LA CLASSIFICA E GLI ULTIMI RISULTATI Le due sconfitte contro Inter e Juventus, in un certo senso già messe in conto dai meno sprovveduti nell’ambiente rosanero, non hanno lasciato scorie in casa Palermo. Anzi, c’è la consapevolezza che la strada intrapresa da Gian Piero Gasperini è quella giusta: le prime due della classe non hanno certo surclassato il Palermo, uscito sconfitto di misura dopo buone prestazioni. Purtroppo, le buone prestazioni senza portare a casa punti servono a poco, e infatti il Palermo si trova ancora pienamente invischiato nella lotta per non retrocedere. Il Pescara terzultimo ha agganciato i rosanero a quota 14 punti, e in attesa dei necessari rinforzi che arriveranno a gennaio il Palermo ha l’obbligo di portare a casa preziosi punti nelle ultime gare del 2012 contro Udinese e Fiorentina. I friulani sono reduci da due vittorie consecutive, contro il Cagliari in casa e contro la Sampdoria in trasferta: sei punti d’oro, che hanno permesso alla squadra di Francesco Guidolin di risalire la classifica e raggiungere l’ottavo posto in coabitazione con il Catania. Prima delle ultime due affermazioni, i 3 punti mancavano all’Udinese dalla vittoria in trasferta contro la Roma del 28 ottobre: più di un mese senza vincere, ma adesso, complice anche l’eliminazione dall’Europa League, i friulani sembrano pronti a ripartire. Inoltre, in questa stagione solo la capolista Juventus ha espugnato il “Friuli”, dunque per il Palermo non sarà facile ritrovare quella vittoria esterna che manca dallo scorso 1 aprile a Bologna. INFORTUNI E SQUALIFICHE Qualche problema di formazione per il tecnico del Palermo Gian Piero Gasperini in vista della trasferta di Udine: non sono infatti disponibili, oltre agli infortunati di lungo corso Andrea Mantovani e Abel Hernandez, i difensori Mauro Cetto e Milan Milanovic e l’attaccante Igor Budan, oltre allo squalificato Michel Morganella. Per questo motivo il tecnico di Grugliasco ha incluso nella lista dei convocati per l’Udinese anche tre baby della Primavera, uno per ruolo: il difensore Edoardo Goldaniga, il centrocampista Giulio Sanseverino e l’attaccante Cephas Malele. Buone notizie invece in casa Udinese: il tecnico Francesco Guidolin ha recuperato molti giocatori e per la sfida contro il Palermo deve rinunciare ai soli Mehdi Benatia, rientrato in gruppo in settimana ma ancora in ritardo di condizione, e Willians, che ha riportato una lesione di secondo grado all’adduttore lungo della coscia sinistra. GLI EX L’unico ex di Udinese-Palermo è il tecnico Francesco Guidolin, che in Sicilia ha vissuto una vera e propria favola, rimanendo nei cuori di molti tifosi rosanero. Arrivato a gennaio 2004 al posto di Silvio Baldini, il tecnico di Castelfranco Veneto riporta subito il Palermo in Serie A dopo 31 anni e al primo anno nella massima serie centra una storica qualificazione in Coppa Uefa. Con il passare del tempo però i rapporti con il vulcanico patron Maurizio Zamparini si fanno sempre più burrascosi e tra vari esoneri e successivi richiami si arriva al definitivo addio nel 2008. LE PAROLE DEI TECNICI Nonostante il Palermo abbia raccolto zero punti nelle ultime due partite e sia stato agganciato in classifica dal Pescara terzultimo, Gian Piero Gasperini predica calma e vede il bicchiere mezzo pieno. “Questa squadra gioca bene, è vero che veniamo da due sconfitte ma è vero anche che giocavamo contro Inter e Juventus e non abbiamo affatto demeritato. Serve fiducia, circondarci di negatività sarebbe sbagliato e controproducente. A Udine sarebbe importante ritrovare quella vittoria in trasferta che ci manca da tanto tempo -ha spiegato il tecnico rosanero in conferenza stampa- , abbiamo preparato bene la partita e speriamo di riuscire ad affrontare i bianconeri nel modo giusto e di portare a casa i tre punti, magari con qualche episodio a nostro favore. Io sono fiducioso, l’Udinese con le ultime due vittorie sembra aver superato il momento di difficoltà ma noi sappiamo che questa è una partita alla nostra portata”. Gasperini ha anche parlato del calciomercato ormai alle porte e della necessità di rinforzare l’organico a sua disposizione. “Mancano giocatori con alcune caratteristiche e nella finestra invernale cercheremo di trovare delle alternative a chi c’è già. Questo è un gruppo comunque valido. Da quando sono arrivato ho dovuto convivere con diversi problemi a causa di infortuni e squalifiche, ma so che il presidente è disposto a intervenire sul mercato e Lo Monaco è già al lavoro per rinforzare la squadra, quindi sono fiducioso”. Dal canto suo, Francesco Guidolin ci tiene a mantenere tutti con i piedi per terra, nonostante le due vittorie consecutive contro Cagliari e Sampdoria che hanno rilanciato le ambizioni europee dell’Udinese. “Credo che la cosa migliore sia volare basso e pensare una partita per volta, cercando di fare più punti possibili. Il Palermo ci dirà se siamo risorti, sarà un banco di prova importante perché i rosa contro Inter e Juve hanno fatto molto bene e Gasperini manda sempre in campo formazioni che si giocano la partita senza pensare solo a difendersi. Credo sia solo una casualità se il Palermo ha raccolto così poco in trasferta, servirà grande attenzione e concentrazione, il Palermo è un avversario molto temibile e noi dovremo farci trovare pronti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy