Cina, dopo i calciatori anche gli arbitri: Clattenburg corteggiato dai “milioni asiatici”

Cina, dopo i calciatori anche gli arbitri: Clattenburg corteggiato dai “milioni asiatici”

Milioni orientali anche per i direttori di gara? È un’ipotesi concreta: nei giorni scorsi corteggiato il fischietto britannico, Mark Clattenburg.

Commenta per primo!

E’ di poche ore fa l’annuncio dello Shanghai Shenhua sull’ingaggio di Carlos Tevez che lascia, dopo appena un anno e mezzo, il suo Boca Juniors per accasarsi in Asia, dove guadagnerà qualcosa come 40 milioni di euro all’anno per due anni.

Il calcio si sposta ad Oriente e a lasciare i palcoscenici d’Europa potrebbero non essere solamente i calciatori, bensì anche gli arbitri. È una prospettiva possibile, visto che la Chinese Super League punta a diventare un campionato di punta, investendo milioni e milioni non solo per ingaggiare i campioni e i tecnici vincenti. A lanciare l’allarme è il quotidiano inglese Mirror che annuncia un possibile colpaccio della lega cinese: Mark Clattenburg, infatti, avrebbe incontrato a Dubai il boss della CSL in occasione della nomina a miglior fischietto del mondo (dopo aver conquistato il titolo di numero 1 d’Europa) durante il Globe Soccer Awards. Nell’occasione, avrebbe ricevuto la proposta di dire addio alla Premier. Chi lo sa? Magari dopo i cinesi penseranno anche a Rizzoli e agli altri arbitri di punta del nostro calcio…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy