Giornalismo sportivo in lutto: è morto Luigi Necco

Giornalismo sportivo in lutto: è morto Luigi Necco

Il mondo del giornalismo sportivo piange la scomparsa di Luigi Necco, storico volto di “90° minuto” e commentatore delle gesta del Napoli di Maradona…

Si è spento all’età di 83 anni (a maggio ne avrebbe compiuti 84) Luigi Necco, volto noto del giornalismo sportivo italiano e dell’ambiente napoletano: a stroncarlo un’insufficienza respiratoria, si trovava all’Ospedale Cardarelli di Napoli.

Luigi Necco raggiunse una grande notorietà negli anni ’80 quando divenne l’inviato per le partite del Napoli di Diego Armando Maradona nella storica trasmissione “90° minuto“, che gli permise di raccontare gli unici due Scudetti azzurri nel 1987 e 1990. E’ rimasta impressa nella mente la sua frase “Milano chiama, Napoli risponde”, usata per iniziare i collegamenti dallo stadio ‘San Paolo‘, prima di dare il via alle immagini della partita della squadra partenopea.

Nel 1981 fu vittima di un attentato terroristico che lo gambizzò: il motivo scatenante fu quello di aver reso noto un bacio sulla guancia dell’allora presidente dell’Avellino, Sibilia, al celeberrimo boss Raffaele Cutolo, durante una pausa di un processo a carico del camorrista.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol