Ajax, l’ad Van Der Sar: “Rifiutai lo United per la Juve. Bianconeri favoriti per la Champions”. E su De Ligt…

Ajax, l’ad Van Der Sar: “Rifiutai lo United per la Juve. Bianconeri favoriti per la Champions”. E su De Ligt…

Edwin Van Der Sar, amministratore delegato dell’Ajax ed ex portiere della Juventus, dice la sua sui bianconeri di Massimiliano Allegri a poche ore dalla gara d’andata dei quarti di finale di Champions League

Edwin Van Der Sar è l’amministratore delegato dell’Ajax, ma da giocatore ha vestito anche la maglia della Juventus: una sfida che per lui sa di ricordi, quella in programma questa sera all’Amsterdam Arena.

L’ex portiere, in un’intervista concessa alla ‘Gazzetta dello Sport’, ha ripercorso i suoi trascorsi tra le fila dei bianconeri e ha detto la sua riguardo alla squadra di Massimiliano Allegri, che alle 21.00 scenderà in campo contro gli olandesi nella gara d’andata dei quarti di finale di Champions League:
Il giorno in cui parlai con la Ju­ve mi chiamò il fratello di Ferguson: ‘Vieni allo United, ti voglia­mo al posto di Schmeichel’. La Juve però mi aveva spiegato tut­to mezz’ora prima, decisi per Torino. La Juve è una seria candidata per la vittoria della Champions League, con Ronaldo e l’organizzazione del club, a partire da Agnelli. Conosco Andrea da tanto, quando giocavo alla Juve veniva in bus alle partite e a volte parla­vamo. E’ intelligente, alla Juve ha fatto molte cose buone e ora il lavoro all’Eca gli prende molto tempo. Cristiano Ronaldo? Ho giocato con lui fino al 2009. Tanti giovani dicono di voler di­ventare il migliore ma lui lavo­rava per esserlo. Quando gli al­tri andavano sotto la doccia, mi chiamava: ‘Edwin, vieni a pa­rarmi un po’ di punizioni’. Io gli dicevo di prendere il secondo o il terzo portiere, perché io ormai avevo 35 anni, ma lui niente: ‘Vieni tu, voglio segnare al più forte’. Allora andavo. Calciava con la rincorsa a gambe allarga­te e la palla prendeva una traiet­toria impossibile. Ora è diverso, non è più un’ala, corre meno ma segna sempre molto“.

Infine, a proposito del difensore Matthijs de Ligt, su cui molti top club, tra cui anche la Juventus, hanno messo recentemente gli occhi:
Noi sappiamo che i giocatori a un certo punto accumulano ab­bastanza esperienza e vogliono una sfida più grande. Matthijs è stato straordinario per l’Ajax, è il più giovane capitano e il più gio­vane a giocare una finale euro­pea con noi. So che i grandi club sono dietro di lui, è ovvio. Prezzo? Questo dovete chiederlo a Overmars ma noi finanziaria­mente siamo stabili, non abbia­mo bisogno di vendere“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy