Unicusano Fondi-Catania 1-1: le pagelle del match

Unicusano Fondi-Catania 1-1: le pagelle del match

Partita tirata e combattuta quella che ha visto il Catania recuperare il gol del vantaggio di Calderini. Male i rossazzurri nel primo tempo, meglio nella ripresa con gli ingressi di Tavares e Di Grazia

Commenta per primo!

Pareggio che lascia un po’ di amaro in bocca al Catania di Pino Rigoli, bocciato nel primo tempo e più propositivo nella ripresa. Male Bucolo e Djordjevic, mentre lasciano ben sperare i tre acquisti provenienti dal mercato.

Pisseri 6,5 – Come sempre incolpevole, come spesso in trasferta impotente.

Marchese 6 – Ritorna in campo dopo tanti mesi in una gara ufficiale contro avversari dinamici e intraprendenti. Stringe i denti e alla fine porta a casa la sufficienza.

Bergamelli 5,5 – Sbatte su un blocco e perde Calderini in occasione del vantaggio del Fondi. Per il resto guida la difesa con personalità, ma quella disattenzione…

Gil 6 – Roccioso e grintoso quanto basta per arginare le avanzate avversarie.

Djordjevic 5 – Da rivedere l’esterno etneo che non spinge come dovrebbe e soffre in fase di non possesso. Nel 3-5-2 serve maggiore intraprendenza

Fornito 5 – Doveva fare da raccordo tra centrocampo e attacco ed invece si nasconde senza garantire appoggi e giro palla. Meglio nella ripresa accanto a Biagianti.

Bucolo 4 – Troppi errori, troppo nervosismo. Non è il play maker dai piedi buoni che può fare girare questo 3-5-2.

Di Grazia 6,5 – Il migliore dei suoi. Entra e dà la scossa giusta ad una squadra fino al suo ingresso spenta. Dialoga bene sulla trequarti con Tavares e Mazzarani dimostrando di essere tornato decisivo.

Biagianti 6 – Lotta e corre con costanza e generosità. Cerca anche qualche incursione offensiva, ma senza troppa fortuna.

Baldanzeddu 6 – Nonostante i pochi allenamenti con i compagni, il terzino ex Venezia è uno dei più propositivi, soprattutto nella ripresa.

Mazzarani 5,5 – Rigoli lo lascia un po’ isolato vista la mancanza di un altro giocatore offensivo sulla trequarti. Lui corre e si impegna, trasforma anche il rigore, ma i due errori grossolani nella ripresa rimangono impressi nella memoria

Barisic s.v.

Anastasi 5 – Alto è alto, ma se non arrivano i cross non può impensierire la difesa avversaria

Diogo Tavares 6 – Si vede poco, ma sembra avere la giusta fame ed una presenza importante in area di rigore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy