Lupa-Catania 1-2: difficile non vincere

Lupa-Catania 1-2: difficile non vincere

Commenta per primo!

CATANIA 4-3-3: Bastianoni, Garufo, Nunzella, Musacci, Pelagatti, Bergamelli, Calderini, Scarsella, Calil, Agazzi, Rossetti.
A disp (Ficara, Ferrario, Bacchetti, Lulli, Russo, Di Grazia, Barisic). All. Pancaro

LUPA CASTELLI 4-3-3: Gobbo, Rosato, De Gol, Aquaro, Ferrari, Petta, Morbidelli, Strasser, Scardina, Mastropietro, Siclari.
A disp. (Tassi, Mazzei, Carta, Lucarini, Proietti, Volpe, Ricamato, Mancini, Kosovan, Roberti. All. Cioci Franco

MARCATORI: 45’+1′ Calil su rigore, 61′ Siclari, 75′ Calil
AMMONITI: Agazzi, Siclari, Lulli

Partita condizionata dai tanti errori quella disputata da Catania e Lupa Castelli Romani, con gli etnei padroni del campo, ma troppo spreconi e incapaci di chiudere anzitempo le ostilità. Gli uomini di Pancaro partono bene sfiorando la rete in due occasioni con Scarsella, ma prima la traversa e poi Gobbo si oppongono alle conclusioni del centrocampista rossazzurro. Gli sforzi di Calil e compagni però trovano il meritato epilogo solo sul finire del primo tempo con Calderini bravo a procurare il calcio di rigore poi trasformato dal centravanti brasiliano. Nella ripresa il Catania alza i ritmi, ma commette l’errore di concedere troppo spazio in area di rigore a Siclari che trafigge Bastianoni con un diagonale angolato. L’ingresso di Plasmati e la voglia di ottenere la vittoria spinge gli ospiti a gettarsi nella metà campo avversaria, ed è ancora Calil a regalare il gol vittoria grazie ad una fortuita deviazione a due passi dal portiere avversario.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy