Catania-Ternana 2-0: Castro sublime, quanto lavoro oscuro Rinaudo

Catania-Ternana 2-0: Castro sublime, quanto lavoro oscuro Rinaudo

Catania inarrestabile e capace di portare a casa la quinta vittoria consecutiva. Ottima la prova di Rinaudo, tornato il metronomo di centrocampo, mentre Castro continua a mettere in imbarazzo le.

Commenta per primo!

Catania inarrestabile e capace di portare a casa la quinta vittoria consecutiva. Ottima la prova di Rinaudo, tornato il metronomo di centrocampo, mentre Castro continua a mettere in imbarazzo le difese avversarie.

Gillet 6 – Totalmente inoperoso il portiere rossazzurro

Del Prete 6 – Partita intensa per l’esterno di Marcolin che copre con diligenza iniziando a proporsi in fase offensiva solo nella ripresa. Neo pesante la squalifica in vista del Bologna.

Sauro s.v.

Ceccarelli 7 –  La sicurezza fatta persona. La rimonta degli etnei parte dalla solidità difensiva, con lui in campo è difficile vedere falle nel reparto arretrato. Insieme a Schiavi risulta insormontabile

Schiavi 7 – Ottima prova per il rientrante difensore rossazzurro. Grintoso e tenace come sempre contrasta con fisico ed esperienza l’aitante Avenatti

Mazzotta 7 – Il rischio di disco rotto è alto, ma ancora una volta l’esterno mancino risulta una delle note più liete della serata. Spinge con costanza costringendo agli straordinari Dianda. Peccato che i suoi suggerimenti non trovino la giusta finalizzazione.

Coppola 6,5 – Il tattico del centrocampo etneo è proprio lui. La sua posizione in campo è un toccasana per tutta la squadra. Tanto lavoro oscuro e sacrificio.

Odjer 6 – Entra col piglio giusto risultando utile in fase di non possesso. Il suo dinamismo e la sua voglia sono sempre una garanzia.

Rinaudo 7 – Finalmente il mediano argentino è tornato a giocare sui livelli che gli competono. Argina con efficacia e imposta senza troppi errori. Fa il suo e lo fa bene.

Escalante 5,5 – Chance da titolare per il numero otto che però ancora una volta dimostra di non vivere un momento positivo. Pesce fuor d’acqua in un centrocampo risente dell’assenza di Sciaudone.

Rosina 6 – Primi trenta minuti assolutamente da dimenticare. Poi l’assist per Rosina e la sua partita cambia. Nella ripresa è sempre nel vivo della manovra. Spreca qualche contropiede di troppo. 

Maniero 6,5 – Ancora una volta l’asse Rosina-Maniero risulta devastante per le difese avversarie. La sua capacità di aggredire il primo palo è straordinaria, come la spaccata con cui porta in vantaggio i suoi.

Castro 7 – La scheggia impazzita è l’argentino ritrovato. Entra e semina il panico con incursioni e conclusioni dalla distanza. Splendida la cavalcata con cui sigla il raddoppio.

Calaiò 6 – Partita anonima per il centravanti palermitano che però ha l’attenuante di non essere al massimo della condizione. Ha il merito di lanciare Castro in campo aperto in occasione del 2-0.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy