Catania-Akragas 1-1: Plasmati salva gli etnei

Catania-Akragas 1-1: Plasmati salva gli etnei

Commenta per primo!

Catania (4-3-3): Bastianoni; Parisi, Pelagatti, Ferrario, Nunzella; Scarsella (dal 75′ Plasmati), Agazzi, Lulli (dal 62′ Musacci); Russotto, Calil, Falcone (dal 30′ Calderini). A disposizione: Ficara; Bacchetti, Garufo, Sessa, Russo, Di Grazia, Barisic, Rossetti. Allenatore: G. Pancaro

Akragas (4-3-3): Vono; Salandria, Marino, Capuano, Sabatino; Zibert, Vicente, Mauri (dal 72′ Almiron); Madonia, Cristaldi (dall’81’ Savanarola), Leonetti. A disposizione: Maurantonio; Blandi, Roghi, Fiore, Alfano, Di Piazza, Capraro, Lo Monaco.
Allenatore: N. Legrottaglie.

Marcatori: Zibert al 41′; Plasmati all’87’

Ammoniti: Leonetti (A); Lulli (C); Madonia (A); Capuano (A); Parisi (C)

Pareggio sofferto quello rimediato dal Catania contro l’Akragas, in un derby inedito ma decisamente spettacolare. Primo tempo in cui i padroni di casa hanno palesato notevoli difficoltà causate dall’ottima disposizione tattica degli uomini di Legrottaglie. Una sola occasione di testa per Calil sventata dall’intervento di Vono, cui risponde nel finale il mezzo esterno di Zibert che si insacca imparabilmente sotto la traversa. Zero a uno e tutti negli spogliatoi. La ripresa inizia con il Catania più determinato grazie soprattutto all’inserimento di Musacci che garantisce geometrie in mediana. La vera mossa vincente arriva però in attacco, con l’ingresso del rientrante Plasmati. E’ proprio l’attaccante di Matera, infatti, a regalare il pareggio ai suoi grazie ad una conclusione al volo di sinistro degna di un grande centravanti. Nel finale gli etnei hanno anche il match point, ma è la traversa a dire di no al colpo di testa a botta sicura di Calil

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy