CALCIOMERCATO PALERMO NUOVA PUNTA: ARDEMAGNI O CALAIÒ

CALCIOMERCATO PALERMO NUOVA PUNTA: ARDEMAGNI O CALAIÒ

di Alessandro Rubino Dopo il summit di martedì pomeriggio e un mercoledì con poche sostanziali novità, questa seconda metà della settimana dovrebbe poter regalare qualche.

Commenta per primo!

di Alessandro Rubino Dopo il summit di martedì pomeriggio e un mercoledì con poche sostanziali novità, questa seconda metà della settimana dovrebbe poter regalare qualche scossone al mercato rosanero. È già tornato a Milano il direttore tecnico Giorgio Perinetti, che ha raggiunto il ds Nicola Amoruso per proseguire gli incontri con le altre società e gli agenti dei calciatori: le questioni più urgenti in casa Palermo al momento riguardano il reparto offensivo della squadra che con mister Gennaro Gattuso è chiamata a dominare una Serie B povera di avversari blasonati e ricca come non mai di agguerrite provinciali. Dopo aver portato a casa Kyle Lafferty dal Sion e Davide Di Gennaro dallo Spezia, si attendono ora novità da Abel Hernandez e dal suo entourage: la Joya lascerà, nonostante le smentite di rito, ma cè da capire quale potrà essere la destinazione finale. Torino, Roma e Napoli stanno alla finestra, lUdinese lo valuta insieme ai giallorossi; nel frattempo i partenopei si sono mossi con un po di anticipo e con il patron rosanero Maurizio Zamparini si è parlato di Emanuele Calaiò come parziale contropartita. La punta ex Siena piace molto a Perinetti ed era stata cercata anche a gennaio. Se lex bianconero piace non poco alla dirigenza del Palermo, chi realmente occupa un posto stabile tra i desideri dellallenatore è Matteo Ardemagni. Il bomber di scuola Milan aspetta da settimane la chiamata decisiva dal club di Viale del Fante, dopo aver parlato direttamente anche con Gattuso. Le piste Calaiò ed Ardemagni sono giocoforza alternative: il palermitano, comunque, potrebbe non far parte dellaffare Hernandez qualora il sudamericano dovesse approdare al Napoli. Discorso quindi aperto per il nuovo bomber rosanero, ma nelle prossime 48 ore potrebbe sbloccarsi qualcosa. Piste alternative, ma non più di tanto, anche per quanto riguarda le corsie esterne: Alen Stevanovic del Torino e Steven Zuber del Grasshoppers sono entrambi obiettivi del Palermo insieme ad Alessio Sestu (il cui contratto col Siena è appena scaduto). Per il granata si sono fatti avanti il Modena e la Juve Stabia, ma il giocatore vorrebbe continuare a giocare in Serie A e pare che possa accettare la B soltanto per i rosanero; anche lo svizzero ha espresso il proprio gradimento per la piazza, ma la sua società ha scatenato per lui unasta internazionale che rischia di penalizzare proprio i rosa. Nel frattempo è già arrivato Gennaro Troianiello, elemento di sicuro affidamento per la categoria. E lex di Frosinone e Siena potrebbe ritrovare presto Francesco Bolzoni, Roberto Vitiello e soprattutto Claudio Terzi: questultimo è ad un passo dalla maglia rosanero, ma nelle ultime ore ci sarebbe stato un tentativo di disturbo da parte di un club importante che ha rinviato la chiusura della trattativa. Si prospetta un fine settimana molto caldo, anche perché è lultimo weekend prima del ritiro austriaco, dove sarà presente pure Stefano Sorrentino (che dice: “Non vedo lora di riportare il Palermo in A”).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy