Paris Saint-Germain, Montoya rivela: “Neymar vuole tornare al Barcellona, ecco perché…”

Paris Saint-Germain, Montoya rivela: “Neymar vuole tornare al Barcellona, ecco perché…”

Martin Montoya, ex Barcellona, rivela le volontà dell’attaccante del Paris Saint-Germain Neymar

Neymar sogna di tornare al Camp Nou con la maglia del Barcellona.

L’attaccante del Paris Saint-Germain, trasferitosi in Ligue 1 proprio dal club Blaugrana  dopo quattro stagioni a fronte del pagamento dei 222 milioni di euro previsti dalla clausola rescissoria presente nel contratto del giocatore, non attenderebbe altro che tornare a completare il tridente degli spagnoli con Lionel Messi e Luis Suarez.

A rivelarlo è stato Martin Montoya, che è cresciuto tra le fila del Barcellona e attualmente milita nel Brighton. Il difensore spagnolo, intervistato ai microfoni di ‘goal.com’, ha detto la sua riguardo al top player brasiliano:
Penso che Neymar voglia tornare al Barcellona perché lì si trovava davvero a suo agio e si era adattato bene in questi tre anni al club, ha sviluppato un ottimo rapporto con Luis Suarez e Messi. Nonostante ciò, penso che sia molto difficile che lui ritorni ai Blaugrana. Anche il Paris Saint-Germain è una grande squadra e non credo che lo lasceranno partire facilmente, hanno pagato una grossa somma di denaro per acquistarlo e non credo che il Barcellona pagherebbe lo stesso prezzo per farlo tornare. Non lo so, penso che sia difficile da fare“.

La squadra di Ernesto Valverde sfiderà domani sera a San Siro, nella quarta giornata della fase a gironi del gruppo B di Champions League, l’Inter, club in cui Martin Montoya ha militato nella stagione 2015-16, in prestito dagli spagnoli, collezionando soltanto tre presenze:
La sfida è veramente avvincente, ma penso che il Barcellona sia favorito. Il Barcellona è sempre il Barcellona. È un delle migliori squadre in assoluto e può battere chiunque in qualsiasi momento, ha grandi giocatori. Guarda il Tottenham, è una squadra forte ma è stato sconfitto a Wembley. È anche vero però che tutte le trasferte sono difficili in Champions League. Icardi? È ancora giovane, quindi può continuare a migliorare. Adesso sta giocando la Champions League, penso che sia un giocatore di riferimento per l’attacco nerazzurro. Sta segnando molti gol con la maglia dell’Inter negli ultimi anni, è il capocannoniere della Serie A. Sarà, anzi, è ​​già un giocatore di livello mondiale“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy