serie c

Serie C, Ghirelli: “VAR da estendere al campionato. Salernitana? Caos che preoccupa”

Serie C, Ghirelli: “VAR da estendere al campionato. Salernitana? Caos che preoccupa”

L'intervista al numero uno della Serie C, Francesco Ghirelli, protagonista di un cospicuo excursus relativo al campionato di Lega Pro e non solo

Mediagol (ls) ⚽️

Parola a Francesco Ghirelli. Il presidente della Lega Pro ha affrontato numerosi temi legati al campionato di Serie C, in una lunga intervista concessa ai microfoni di Politica nel Pallone, trasmissione di Gr Parlamento. Tra i molteplici temi trattati, anche il caos relativo alla multiproprietà della Salernitana, questione che sta facendo discutere nell'ottica di una possibile esclusione dal campionato di Serie A.

Ecco le sue parole, legate anche all'inaugurazione del primo stadio di proprietà della Serie C, quello dell'Albinoleffe:“Caso Salernitana? È Sconcertante - riporta calcioefinanza.it - come approccio e come è andata avanti la Serie A. È come se io l’anno scorso avessi tenuto in gioco il Trapani: è quando non si rispettano le regole che il calcio è falsato. Albinoleffe? Domani è un giorno importante per Andreoletti, un dirigente eccezionale che ha puntato sullo sviluppo del settore giovanile e delle infrastrutture sportive: è un punto di riferimento, un esempio da emulare. Una strada che va perseguita perchè si lega a un progetto di sostenibilità economica dei club: scontiamo un ritardo pazzesco sul calcio d’elite europeo e mondiale. Gli stadi di proprietà, inoltre, cambierebbero la cultura imprenditoriale dei proprietari".

Ghirelli ha poi parlato delle soluzioni che il campionato di Serie C potrebbe adottare per innovare la struttura del torneo: "Le cinque sostituzioni le abbiamo sperimentate noi – prosegue Ghirelli – La serie A è il calcio d’elite, noi siamo talenti, giovani, innovazione e sperimentazione”) e anche per questo la Var andrebbe estesa” anche alla terza lega italiana. Renderebbe più veloce la formazione degli arbitri e a noi farebbe pagare un prezzo minore perchè è chiaro che da noi, essendoci gli arbitri più giovani, gli errori sono maggiori. In generale, comunque, va cambiato l’approccio. La Var è uno strumento tecnico ma c’è sempre una parte di errore umano”. 

tutte le notizie di