Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

serie c

Scontri Avellino-Paganese, il sindaco De Prisco: “Nostri tifosi sporgeranno denuncia”

Scontri Avellino-Paganese, il sindaco De Prisco: “Nostri tifosi sporgeranno denuncia”

Le parole del sindaco di Pagani in merito agli scontri tra tifosi avvenuti nel post del match tra Avellino e Paganese

Mediagol (ls) ⚽️

Parola a Raffaele De Prisco, sindaco di Pagani. Il primo cittadino del comune campano è intervenuto in maniera molto dura nei confronti degli scontri avvenuti nel post della gara di Serie C tra Avellino Paganese. Con un comunicato ufficiale, infatti, De Prisco si è definito estremamente amareggiato per gli avvenimenti succedutisi al match terminato con il punteggio di 3-0 in favore dei biancoverdi. Al risultato finale era succeduta un azione da parte dei tifosi della formazione ospite, i quali hanno bloccato con delle macchine e la loro stessa presenza un tratto dell'autostrada Avellino-Salerno.

Delle scene condannate anche dallo stesso sindaco - oltre che dal presidente della Serie C Francesco Ghirelli -, con il primo cittadino del comune campano che si è espresso in tal senso con una nota ufficiale. Ecco di seguito il comunicato in questione.

I fatti accaduti nella giornata di ieri nel post gara di Avellino-Paganese mi costernano e amareggiano allo stesso tempo. Ancor prima che gli avvenimenti fossero verificati, si è data in pasto la città di Pagani allo sciacallaggio più selvaggio, a causa di un giro di notizie la cui diffusione affrettata e superficiale ha poco a che fare con la serietà delle verifiche che è d’obbligo, oltre che di coscienza, fare prima di pubblicare dei fatti di cronaca. Su quale sia stata la dinamica dell’aggressione/agguato che ha coinvolto all’altezza di Montoro alcuni tifosi della Paganese e dell’Avellinese al termine della gara allo stadio Partenio, si accerteranno le forze dell’ordine, al cui operato affidiamo la corretta ricostruzione dei fatti accaduti, perché i teppisti che hanno fatto scaturire quest’atto di violenza siano identificati. La mia condanna va a tutti coloro che abbiano perpetrato atti di violenza. Ma non posso fare a meno di condannare anche chi dal tardo pomeriggio di ieri si è affidato a ricostruzioni sommarie, voci, sentito dire, praticando una disinformazione disarmante che ha macchiato la città di Pagani. In queste ore la questura di Avellino sta vagliando le immagini e tutto il materiale a disposizione per la ricostruzione dei fatti e a loro, solo a loro, spetterà pronunciarsi sul reale accaduto. Io stesso questa mattina mi sono recato presso la tenenza dei carabinieri per appurarmi della dinamica dei fatti. Inoltre sono stato informato che i tifosi della paganese aggrediti sono stati ascoltati e sporgeranno o hanno già sporto querela di parte. Intanto la mia vicinanza va a tutti i tifosi per bene, che con l’attaccamento alla propria terra onorano la maglia e la propria città

tutte le notizie di