Cecchi Paone contro Tavecchio: “Frasi razziste e discriminatorie, andava cacciato prima…”

Cecchi Paone contro Tavecchio: “Frasi razziste e discriminatorie, andava cacciato prima…”

Il giornalista romano si è scagliato contro l’ex presidente federale che, a suo avviso, doveva essere cacciato in seguito alle frasi razziste pronunciate a inizio mandato

Le dimissioni di Carlo Tavecchio da presidente federale sono state accolte un po’ come una liberazione da addetti ai lavori e tifosi.

https://www.mediagol.it/video/video-le-verita-di-tavecchio-sfogo-accuse-nomi-e-cognomi/

https://www.mediagol.it/video/video-tavecchio-scoppia-in-lacrime-non-dormo-piu-per-litalia-ce-un-solo-colpevole/

Non solo le scelte infelici sul piano gestionale alla base della clamorosa eliminazione dalla fase finale dei Mondiali di Russia, ma, ben prima del flop contro la Svezia, una serie di uscite deplorevoli e di dubbio gusto durante tutto il suo mandato.

A sparare a zero sull’ormai ex numero uno della Figc è stato il giornalista e conduttore televisivo romano Alessandro Cecchi Paone che, ai microfoni di Radio Marte, ha criticato aspramente l’operato di Tavecchio.

Tavecchio andava cacciato via quando parlò dei mangia-banane, così come quando ha offeso gli ebrei o le calciatrici femminili. Andava cacciato via subito perché rappresenta l’esempio peggiore a capo del sistema. Il razzismo è un fenomeno che esiste nel calcio, spesso i calciatori non si ribellano perché ci sono indicazioni dei dirigenti in tal senso”. 

Incredibile Ventura, dopo il flop con l’Italia arriva una panchina in Premier League?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy