Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

pressroom

Turris-Palermo, disastro rosanero al ‘Liguori’: l’analisi di Filippi

Turris-Palermo, disastro rosanero al ‘Liguori’: l’analisi di Filippi

Il Palermo fallisce un banco di prova importante: i rosanero battuti dalla Turris allo Stadio “Amerigo Liguori” di Torre del Greco

⚽️

Tre a zero. È questo il risultato finale maturato ieri pomeriggio allo Stadio “Amerigo Liguori” di Torre del Greco nella sfida contro gli uomini di Bruno Caneo, valevole per la nona giornata del campionato di Serie C-Girone C. Il Palermo, in costante balia degli avversari, viene meritatamente travolto da una Turris che ha dominato la contesa in ogni zona del rettangolo verde.

"Non possiamo subire continue infilate dopo i primi 20 0 25 minuti giocati bene. Era una partita di facile lettura visto che giochiamo in modo simile, dopo l'iniziale partenza buona non capisco come mai ci siamo esposti così tanto alle loro manovre. Nella testa dei giocatori deve scattare un allarme e si devono chiedere perché sia accaduta una cosa del genere, una partita che ci farà riflettere. Dobbiamo capire cosa vogliamo fare in questo campionato, se facciamo così vuol dire che resteremo nel limbo", ha dichiarato mister Giacomo Fillippi nella consueta conferenza stampa post-gara.

Una prestazione calcisticamente imbarazzante: i rosanero, sterili, passivi e totalmente sfilaccciati in campo falliscono un banco di prova importante, balzando dalla terza alla settima posizione in classifica a quota 13 punti al pari di Monopoli, Taranto e Monterosi Tuscia.

"A fine primo tempo abbiamo tolto Odjer perchè era ammonito, oggi fino ai primi 30 minuti abbiamo tenuto bene poi abbiamo rincorso poco. Se ci comportiamo così sarà dura sia con un centrocampo a due che a tre, l'errore è mio e magari avrò sbagliato le valutazioni. Nel secondo tempo abbiamo cambiato togliendo Lancini, quando siamo passati a tre a centrocampo è cambiato poco e dunque direi che è solo una questione di atteggiamento. Penso che le partite hanno una storia a sé, gli episodi cambiano le partite. Se nei primi minuti quando Floriano viene atterrato l'arbitro prende una decisione diversa cambia la gara, stessa cosa se Fella fa gol. Dobbiamo lavorare sull'aspetto mentale, mi dispiace aver subito un passivo del genere che è davvero pesante", ha concluso il coach rosanero.

tutte le notizie di