pagelle

LE PAGELLE DI TURRIS-PALERMO 3-0. Difesa da film horror e prestazione senza cuore, Filippi dove sei?

LE PAGELLE DI TURRIS-PALERMO 3-0. Difesa da film horror e prestazione senza cuore, Filippi dove sei?

Di Fabrizio Anselmo Il Palermo crolla in casa della Turris con una prestazione da torneo libero, soprattutto in difesa dove oggi sono mancati i fondamentali. Peggiore l’intero reparto difensivo, compreso mister Filippi che non riesce a dare...

⚽️

DIFESA

—  

Di Fabrizio Anselmo

Il Palermo crolla in casa della Turris con una prestazione da torneo libero, soprattutto in difesa dove oggi sono mancati i fondamentali. Peggiore l'intero reparto difensivo, compreso mister Filippi che non riesce a dare un'impronta alla compagine rosanero e assiste in maniera passiva il crollo mentale della sua squadra. Si torna in campo mercoledì per lo scontro diretto contro la Virtus Francavilla.

PELAGOTTI 5

Para un rigore e non ha particolari colpe sul 2-0 da posizione ravvicinata ma sulla rete del vantaggio resta inchiodato sulla linea di porta invece di provare a intercettare il pallone o chiudere lo spazio a Leonetti. Il terzo gol nemmeno lo vede.

PERETTI 3

Sbaglia tanto e non dà mai sicurezza. Nell'azione del primo rigore concede troppo spazio sulla corsia esterna dove nasce il cross per Santaniello, sul primo gol difende il centro dell'area dove non c'era nessuno mentre sul secondo gol resta in mezzo tra Tascone e Leonetti lasciando campo sia al primo che al secondo. Alla scuola calcio un tempo insegnavano la fase difensiva, forse deve avere saltato qualche lezione.

LANCINI 3

Altra partita disastrosa per il numero 79 rosanero che prima concede un rigore, poi sul primo gol si fa superare da Franco come un cinquantenne che gioca contro un ventenne in amichevole e infine sul raddoppio tiene in gioco Leonetti che altrimenti sarebbe stato in fuorigioco. A corollario di questa prestazione da partitella del mercoledì sera con gli amici di una vita, interventi approssimativi, passaggi scontati e nessuna intesa con i compagni di reparto. Difficile fare peggio. LUPERINI (dal 58') 5 prova lo sfondamento solitario un paio di volte dimenticandosi di essere Luperini e non Messi. Capita.

PERROTTA 3,5

Troppo largo sul gol del vantaggio a difesa di una porzione di campo dove non c'era nessuno, sul secondo gol lascia una voragine in difesa (dove si inserisce Leonetti), salvo poi chiamare il fuorigioco (inesistente) come il nuovo Baresi. Sul terzo prima liscia il pallone che arriva sui piedi di Longo e poi non è abbastanza reattivo sulla ribattuta che viene scaraventata in rete da un Pavone alla Van Basten. Da Ministro della Difesa a semplice portaborse il passo è breve.

CENTROCAMPO

—  

DODA 5

Inizia col piglio giusto facendo da pendolino tra difesa e attacco e sfiorando anche il gol, poi cala di lucidità e sparisce dal campo fino a concedere un rigore assolutamente evitabile a Franco.

DE ROSE 5

Un buon primo tempo fatto di corsa condito da qualche cross verso il centro, poi non appena cala, l'intera squadra si perde nelle trame di gioco della Turris. Quando c'è un calo fisico, deve subentrare la personalità per dirigere la squadra nei momenti più difficili. Oggi è mancata la personalità. CORONA (dal 73') S.V. non tocca praticamente un pallone ma almeno mette venti minuti sulle gambe.

ODJER 5

Parte forte facendo da ultimo baluardo per la difesa, poi non appena il Palermo va sotto, per qualche inspiegabile motivo pensa di poterla decidere lui con tiri dalla distanza o verticalizzazioni fuori da ogni logica, finendo per sbagliare tutto in fase di possesso e togliendo il filtro alla difesa in fase di non possesso. Quando capirà di essere solo un centrocampista difensivo, tornerà a essere decisivo. DALL'OGLIO (dal 46') 5 ha un tempo a disposizione per dimostrare di meritare la maglia da titolare, ma non incide.

GIRON 5

Sembra stanco già prima di cominciare e gli manca il passo delle prime giornate. L'augurio è di rivedere presto sulla pagina ufficiale dei video di rivincita nei confronti delle critiche dei tifosi, ma se continua così, quel video sarà solo un enorme e pericoloso boomerang.

ATTACCO

—  

FELLA 5

Gioca appena venti minuti a buon ritmo, poi lentamente sparisce dal campo fino all'uscita a inizio ripresa. SOLERI (dal 54') 5 ha il compito di dare una scossa alla partita ma non combina nulla.

FLORIANO 4,5

Ha l'occasione per sbloccarla dopo qualche minuto con un anticipo sul portiere avversario, poi si nasconde dietro le maglie avversarie non riuscendo incidere in nessuna delle due fasi. SILIPO (dal 53') 5 entra col piglio giusto ma si adegua dopo poco alla mediocrità generale.

BRUNORI 5

Riceve pochi palloni e non può fare miracoli. L'unica vera conclusione della partita è sua, con un tiro che finisce sull'esterno della rete.

tutte le notizie di