Milan, Raiola su Ibrahimovic: “È tornato per divertire il mondo. Lui come i Queen, ecco perché”. E su De Ligt…

Le parole del noto procuratore Mino Raiola in merito alla scelta del suo assistito Zlatan Ibrahimovic di tornare al Milan dopo 7 anni

Parola a Mino Raiola.

Il Milan necessita di un’inversione di marcia per risollevare le sorti di questa stagione. I rossoneri, infatti, si trovano all’undicesimo posto della classifica di Serie A con 21 punti. Un rendimento che non soddisfa, di certo, la società. Zlatan Ibrahimovic, tornato al club di via Aldo Rossi dopo 7 anni dall’addio, tenterà di riportare in alto la squadra, approfittando del girone di ritorno.

Milan, Pioli su Ibrahimovic: “È un guerriero e un leader, ci darà una grossa mano. L’ho sentito al telefono, ecco cosa mi ha detto”

L’agente dell’attaccante svedese, intervenuto ai microfoni della ‘Repubblica‘, ha parlato della scelta del suo assistito di tornare ai rossoneri: “Zlatan è tornato in rossonero per divertire il mondo”. Raiola ha poi ha aggiunto che questi mesi saranno come “l’ultima tournée dei Queen, ovvero un lungo tributo che era necessario fare a San Siro”. Il caso di Zlatan è diverso da quello di altri giocatori che arrivano in Italia più in là con gli anni”, ha spiegato inoltre il noto procuratore.

Serie A, Di Gennaro: “Alla Fiorentina servono rinforzi, Ibra sarà d’aiuto al Milan. Napoli? Per Gattuso…”

A proposito, invece, di un altro dei suoi assistiti arrivati da poco in Italia, Matthijs De Ligt: “Vuole diventare il migliore difensore al mondo. Quando ha scelto di venire in Italia mi ha detto ‘Devo andare all’Harvard della difesa’, ed ha voluto la Juventus“.

Juventus, De Ligt: “”A Torino sto bene, voglio restare a lungo. Obiettivi? Chi indossa questa maglia…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy