Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

conferenza stampa

Napoli-Barcellona, Spalletti: “Ce la giocheremo, sarà come una battaglia”

Napoli-Barcellona, Spalletti: “Ce la giocheremo, sarà come una battaglia”

Le parole del tecnico del Napoli, Luciano Spalletti, alla vigilia della sfida di Europa League contro il Barcellona

Mediagol ⚽️

Giornata di vigilia per il Napoli che, nella giornata di domani, affronterà il Barcellona nella super-sfida di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. Questo pomeriggio, presso il centro tecnico di Castel Volturno, il tecnico degli azzurri Luciano Spalletti ha presentato la sfida in conferenza stampa.

"Difficile, molto difficile. Proviamo ad essere i soldati in un videogioco, una battaglia per conquistare una postazione, se ti fai spazio oppure ti sparano e crepi. Non dobbiamo farci condizionare da ciò che accade qualche volta, ma far leva sulle nostre numerose qualità che ci hanno portato in quella posizione di classifica, di giocarcela col Barcellona. Sicuramente differenti dallo svolgimento della gara di Cagliari dove non siamo stati bravi a portarla sul binario di leggerezza talentuosa, non siamo giocatori da duelli fisici, contrasto aereo, noi siamo da palla per terra e dobbiamo giocare in modo consono come abbiamo fatto tante volte anche se davanti c'è il Barcellona. Prima avevano Messi, ora no, ma è lo stesso la squadra forte come quella, con giocatori buoni da tutte le parti. Obiettivo? L'obiettivo è avere una squadra che voglia restare nella testa della sua gente".

Sulle rotazioni: "Me lo dica quali rotazioni dovevo fare a Cagliari. Domani uguale, che rotazione posso fare a centrocampo? Forse davanti, ma serve equilibrio visto che c'è il Barcellona, tenere presente le sostituzioni perché chi viene da un infortunio con 3-4 gare fuori diventa pericoloso farlo giocare subito dall'inizio. E' rischioso per chi viene da infortuni muscolari, si cercherà di mettere in campo una squadra equilibrata, chi è bravo poi è quello che sbaglia meno".

Sulla gara dell'andata: "Non c'è favorito, porterà all'eliminazione una delle più forti della competizione. Tutte e due punteranno a non andare ai supplementari. La lezione di Cagliari? Il modo in cui ci comporteremo dentro la partita, a Cagliari c'è stata più fame di salvezza che di Scudetto, vediamo la prossima. Vediamo ora se queste gare da sogno sono quelle che aspettiamo dal primo pallone toccato da bambini".

tutte le notizie di