Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

SERIE A

Serie A, 29a giornata: da Torino-Inter a Milan-Empoli, il programma completo

Serie A, 29a giornata: da Torino-Inter a Milan-Empoli, il programma completo

La Serie A torna in campo con la 29a giornata di campionato: ecco il programma completo

⚽️

La Serie A torna in campo con la ventinovesima giornata di campionato. Il turno inizierà sabato 12 marzo con le sfide delle ore 15:00 tra Spezia-Cagliari e Salernitana-Sassuolo. Chiude il posticipo del lunedì tra la Lazio di Maurizio Sarri ed il Venezia.

Lo Spezia è reduce dall'immeritata sconfitta per 1-0 maturata all'Allianz Stadium contro la Juventus di Allegri ed è in cerca di punti preziosi per allontanarsi dalla zona retrocessione. Un vero e proprio scontro diretto quello contro il Cagliari, che nelle ultime sei gare di campionato ha conquistato ben nove punti che gli hanno permesso di sorpassare momentaneamente il Venezia di Zanetti. Allo stesso orario si affronteranno allo stadio "Arechi" Salernitana e Sassuolo, con i padroni di casa obbligati a ritrovare la vittoria per mantenere vivo il sogno salvezza. I neroverdi di Dionisi, distanti sette punti dalla zona Europa, volano sulle onde dell'entusiasmo, dettato dalle convincenti tre vittorie consecutive che hanno permesso agli emiliani di sognare un piazzamento tra le big italiane. Grande occasione alle ore 18:00 per la Juventus nel confronto contro la Sampdoria di Marco Giampaolo, con la formazione di Massimiliano Allegri - attualmente al quarto posto - alla ricerca di un piazzamento per la prossima edizione della Champions League. In campo nel posticipo del sabato anche Milan ed Empoli, uno dei match più importanti di questo turno di Serie A. I rossoneri di Stefano Pioli, a seguito della grande vittoria del "San Paolo", sono a caccia di punti per consolidare il primato in classifica insidiato da Inter e Napoli. I toscani guidati da Aurelio Andreazzoli si ritrovano a metà classifica a quota trentadue punti con grande merito per quanto prodotto durante l'anno.

La seconda metà delle partite previste per domenica 12 marzo inizieranno con il Lunch Match delle 12:30 tra la Fiorentina di Vincenzo Italiano ed il Bologna. La Viola è reduce da un periodo tutt'altro che positivo, dove la mancata concretezza offensiva sta gravando nei risultati dei toscani. L'unica gara in programma alle ore 15:00 è quella del Bentegodi tra Hellas Verona e Napoli. Gli uomini di Tudor, sorpresa assoluta del campionato italiano, vanno a caccia di punti per proseguire il sogno europeo, viste le cinque lunghezze di distacco dalla settima posizione. Trasferte tutt'altro che semplici alle ore di 18:00 per Roma e Genoa che affronteranno rispettivamente Udinese e Atalanta. I giallorossi, alla "Dacia Arena", proveranno a conquistare i tre punti per mantenere viva l'ambizione di ottenere il tanto agognato posto alla prossima Champions League, che dista sei lunghezze. Gli uomini di Cioffi, attualmente al quattordicesimo posto, vanno a caccia di continuità dopo la vittoria per 2-1 contro la Sampdoria. Discorso simile per i liguri in piena lotta salvezza, impegnati contro la Dea quinta in classifica. La compagine di Gian Piero Gasperini, dopo la sconfitta casalinga contro la Roma, cerca fiducia e risultati per recuperare il terreno perso. Il posticipo domenicale delle 20:45 tra Torino ed Inter rappresenta un crocevia fondamentale per la corsa scudetto dell'Inter, ad oggi inseguitrice del Milan capolista. Nerazzurri usciti a testa altissima dalla gara di Anfield in Champions League, vinta per 0-1 contro il Liverpool grazie al gran gol di Lautaro Martinez. A San Siro arriva il rispettabile Torino di Ivan Juric, dimostratosi molto pericoloso specialmente contro le big del campionato, tramite un grande calcio di proposta e di valori.

Il Monday Night tra Lazio e Venezia andrà in scena alle ore 20:45 allo stadio "Olimpico", con entrambe le squadre a caccia di punti fondamentali per i rispettivi obiettivi. I biancocelesti di Sarri arrivano da un periodo positivo, dove le ideologie ed i meccanismi tattici del tecnico toscano sono tangibili nel concreto e progrediscono verso una totale metamorfosi tra il mondo capitolino ed il mister ex Empoli, che ad inizio anno appariva come utopia.

tutte le notizie di