Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

le dichiarazioni

Sassuolo, Dionisi: “Raspadori determinante, gara ostica. Rimonta? Segnale importante”

Sassuolo, Dionisi: “Raspadori determinante, gara ostica. Rimonta? Segnale importante”

Le parole del tecnico del Sassuolo, Alessio Dionisi, a margine del pareggio maturato contro lo Spezia

Mediagol (gm) ⚽️

Dopo essere andato sotto di due reti, il Sassuolo rimonta e porta a casa un prezioso punto grazie alla doppietta di Raspadori. A margine del pareggio maturato questo pomeriggio al "Picco" il tecnico Alessio Dionisi, è intervenuto in conferenza stampa per analizzare il risultato ottenuto in casa dello Spezia. 

"Raspadori è stato determinante, ha concluso, finalizzato, ha trovato combinazioni importanti. Era pensata così, non l'avevamo preparata per partire così nel primo tempo. Abbiamo concesso qualcosa, sapevamo lo Spezia avrebbe fatto questa partita e ci siamo fatti sorprendere. È stata una settimana impegnativa, oggi siamo stati rimandati a settembre perché nel primo tempo potevamo essere più intensi. Questo errore non possiamo farlo, non dobbiamo aspettare palla. Siamo in crescita e lo siamo da un po', oggi abbiamo dimostrato di non voler perdere, ed è un valore. È stata una settimana impegnativa, dopo due bei risultati, venire a Spezia non era facile. Prendo il positivo ed è che siamo rimasti in partita e abbiamo provato a vincerla".

"Dobbiamo migliorare nel concedere e nel creare - ha ammesso Dionisi - Dobbiamo mettere i nostri attaccanti in condizione di essere pericolosi, ma non possiamo giocare senza difenderci. Oggi lo Spezia ha fatto la partita sulle transizioni e abbiamo rischiato. Non è facile riprendere le partite, ma c'è tanto di positivo. Riprendere la partita con una squadra che non muore mai è importante".

Dionisi ha poi analizzato il primo tempo: "Abbiamo commesso un errore a Udine, se le squadre ci aspettano non possiamo muovere palla lentamente. Eravamo scolastici nell'arrivare sui terzini e quando arrivavamo davanti giocavamo spalle alla porta e con la fisicità lo Spezia si faceva valere. Abbiamo messo Raspadori tra le linee, velocizzando il gioco, e lì abbiamo accelerato, muovendo la palla velocemente. Prima o poi quando ti avvicini devi velocizzare".

tutte le notizie di