Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

pressroom

Palermo-Bari, big match al “Barbera”: la ricetta di Filippi per battere Mignani

Palermo-Bari, big match al “Barbera”: la ricetta di Filippi per battere Mignani

La sfida tra Palermo e Bari è in programma alle ore 14:30 allo Stadio "Renzo Barbera": mister Giacomo Filippi suona la carica

Mediagol (ga) ⚽️

Big-match in casa rosanero. Alle 14.30, allo Stadio "Renzo Barbera", il Palermo - reduce dalla sconfitta nel Derby di Sicilia contro il Catania - affronterà la capolista Bari di mister Michele Mignani per la sfida valevole per la diciannovesima giornata del campionato di Serie C-Girone C. 

"Il Bari è competitivo in tutti i reparti, con un allenatore che sta dimostrando di far giocare benissimo questa squadra e gestirla bene. Servono intensità e rabbia agonistica. Abbiamo preparato il match per mettergli i bastoni tra le ruote, per giocare bene e per affrontare al meglio una squadra molto forte. Qualche dichiarazione da parte dei giocatori del Bari può essere fastidiosa, ma se pensano di venire a Palermo a fare una passeggiata secondo me sbagliano. Venderemo cara la pelle in questa partita, dando in campo tutto quello che abbiamo per prenderci la posta in palio. Il campo poi giudicherà se hanno ragione loro o noi. Il derby perso così ti lascia sempre dei segni, dobbiamo essere bravi a coprirli immediatamente e superare la sconfitta. Oggi il nostro punto d'analisi è quello di essere più costanti, mantenendo la stessa identità e concentrazione. È inammissibile alternare prestazioni positive in casa e negative fuori", ha dichiarato Giacomo Filippi nel corso della consueta conferenza stampa pre-gara.

Continuità: è questa la parola d'ordine in casa Palermo. I rosanero, dopo aver steccato la partita più attesa dell'anno, proveranno a raccogliere tre punti importanti per il proseguo della stagione e per il raggiungimento dell'obiettivo finale.

"Questa settimana abbiamo lavorato per coprire gli strascichi del derby. Solo la partita col Bari può aiutarci a superare la sconfitta della scorsa settimana. Poi con la società parleremo per decidere delle possibili mosse di mercato. Pubblico? Noi dobbiamo andare sempre in campo per soddisfare i nostri tifosi, prima che noi stessi. Facendo questo sono convinto che la gente possa ammirare il nostro cammino e la nostra voglia. Solo così possiamo fare avvicinare la gente allo stadio", ha proseguito il coach originario di Partinico.

Al cospetto della formazione pugliese, Filippi e il suo staff dovranno fare a meno di Alberto Almici Luperini, entrambi squalificati dal Giudice Sportivo. Ma non solo; non ci sarà neanche Giron, alle prese con un problema al piede, Marong per un problema all'adduttore e Valente, che venerdì ha interrotto l'allenamento a causa di un affaticamento muscolare.

"Valente ha accusato un piccolo fastidio. Ha provato ad allenarsi, ma non era nel pieno della forma. Valuteremo la sua convocazione. Buttaro da esterno? Può essere una soluzione a destra, lui come Accardi. Vedremo cosa proporre. Io sono abituato a pensare positivo, questa ipotesi non me la pongo per questo. Perrotta e Floriano? Roberto in quest'ultimo periodo ha giocato poco, però è motivato e si sta allenando bene. È normale che quando incontri la tua ex squadra vuoi metterti in evidenza. Stessa cosa per Perrotta, per questo saranno entrambi della partita. Io mi affido molto ai numeri, anche se manca qualche punto. Dopo la partita potremmo fare un'analisi più dettagliata, del cammino e di quello che si può fare dopo questo girone d'andata", ha concluso l'allenatore del Palermo.

tutte le notizie di