Martin: “Abbiamo l’obbligo di vincere il campionato, ma restiamo tranquilli. Ora testa al Savoia”. E sul gol…

Martin: “Abbiamo l’obbligo di vincere il campionato, ma restiamo tranquilli. Ora testa al Savoia”. E sul gol…

Il centrocampista rosanero Malaury Martin, approdato in Italia quest’estate, parla del momento positivo che il Palermo sta vivendo

Dieci su dieci.

Il Palermo, a dieci giornate dall’inizio del campionato di Serie D, si trova a punteggio pieno in testa alla classifica. Un risultato strepitoso, frutto delle prestazioni da trenta e lode dei rosanero. Tra questi, anche il regista francese Malaury Martin, titolare indiscusso e punto di riferimento tra le fila di Rosario Pergolizzi.

Palermo: la marcia trionfale dei rosanero, solo l’Alcoyano ha fatto meglio. Lo Shakhtar si ferma a undici vittorie di fila…

Il trentunenne, approdato quest’estate ai rosanero per vivere la sua prima esperienza in Italia, ha parlato in un’intervista al Giornale di Sicilia del momento positivo che la sua squadra sta vivendo: “Non mi sarei mai aspettato quest’estate che saremmo arrivati a questo momento con dieci vittorie su dieci. Avevamo già la mentalità per vincere, ma abbiamo sempre cercato di pensare partita dopo partita. Ora tocca al Savoia e non guardiamo alla classifica, c’è ancora tanta strada da fare e finora abbiamo giocato solo dieci partite. Intanto l’obiettivo è battere il Savoia domenica prossima, poi sarà quello di vincere la partita successiva. Quest’anno abbiamo l’obbligo di vincere il campionato, ma dobbiamo restare tranquilli e non pensare troppo al futuro. Gol? Un’emozione grande, perché è il primo ed è arrivato davanti ai nostri tifosi, ma soprattutto perché allo stadio c’erano anche mia moglie Bianca, mio figlio William e i miei genitori. Per me è stata veramente una bella cosa. È in arrivò anche un altro figlio. È bello, vuol dire che la famiglia del Palermo ha un futuro (ride, ndr). A parte gli scherzi, diventare papà è una cosa bellissima e questo ci avvicina ancor di più. Aspettiamo un altro maschio, ma dobbiamo ancora decidere dove farlo nascere. Però la mia famiglia è qui con me, come sempre”.

Martin: “Io qui grazie ad un amico, vi spiego. Il Palermo è conosciuto ovunque, Guidolin e Lafferty…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy