Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

EUROPA LEAGUE-CONFERENCE LEAGUE

Europa League-Conference League, 3a giornata: stecca la Roma, ok Napoli e Lazio

SALERNO, ITALY - AUGUST 29: Josè Mourinho AS Roma coach celebrates the victory after the Serie A match between US Salernitana and AS Roma at Stadio Arechi on August 29, 2021 in Salerno, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Terza giornata della fase a gironi di Europa League e Conference League, competizioni che vedono impegnate rispettivamente Lazio e Napoli, e la Roma di Mourinho

⚽️

Oggi in campo l'Europa League e la Conference League, terza giornata della fase a gironi. Impegnate nella prima competizioni Lazio e Napoli, rispettivamente alle 18:45 e alle 20:45. Nel nuovo torneo istituito dalla UEFA, invece, protagonista la Roma di Josè Mourinho.

La Lazio conquista un punto grazie al pareggio a reti bianche contro l'Olimpique Marsiglia, piazzandosi a quota 4 punti nel Gruppo E, comprendente anche Galatasaray e Lokomotiv Mosca. Proprio la compagine turca occupa il primo posto da imbattuta, avendo conquistato due vittorie e un pareggio.

Il Napoli di Luciano Spalletti la spunta nel finale contro i polacchi del Legia Varsavia, che insieme a Leicester e Spartak Mosca compongono il Gruppo C. A segnare il gol del vantaggio ci pensa il capitano Lorenzo Insigne al minuto 76, seguito poi dal raddoppio di Victor Osimhen. Discorso chiuso da Matteo Politano nell'ultimo minuto, con la rete che vale il 3-0 definitivo. Con i tre punti di stasera, gli azzurri salgono a quota 4 raggiungendo gli inglesi e dietro alla compagine biancoverde che comanda il girone con 6 punti.

Brutta sconfitta infine per la Roma impegnata in Conference League in casa del Bodo/Glimt. I norvegesi passano subito in doppio vantaggio con Botheim e Berg al 8' e al 20'. Il primo tempo si conclude con i giallorossi sotto 2-1, con la rete siglata da Carles Perez che riconsegna l'equilibrio alla sfida. Nella seconda frazione però i padroni di casa dilagano contro una Roma inerme, segnando ben quattro gol in poco più di venti minuti. Sugli scudi ancora Botheim e Solbakken, quest'ultimo autore di una doppietta, in gol anche Pellegrino. Nonostante la sconfitta, la squadra allenata da Mourinho rimane comunque in corsa per la qualificazione con 6 punti, proprio dietro ai norvegesi con 7.

 

tutte le notizie di