Venezia, rebus allenatore: Tedino verso la firma con il Teramo, anche Italiano fra i candidati

Venezia, rebus allenatore: Tedino verso la firma con il Teramo, anche Italiano fra i candidati

Domani il presidente dei lagunari, Joe Tacopina, rientrerà negli Usa dopo la presentazione del nuovo ds Lupo: il tecnico trevigiano era in cima alle preferenze del dirigente ex Palermo

Si allontana Bruno Tedino, ma nel calcio le porte restano sempre aperte, finché non c’è un contratto firmato e un annuncio ufficiale

Si apre tramite queste parole l’edizione odierna de “La Nuova di Venezia e Mestre“, che riferisce come il tecnico trevigiano, in forza al settore giovanile proprio del Venezia nel biennio 1995-97, ieri mattina abbia incontrato Franco Iachini, nuovo proprietario del Teramo, in quello che è stato un concreto confronto al quale hanno partecipato anche il futuro direttore generale del club abruzzese Andrea Iaconi ed il direttore sportivo Sandro Federico, e che avrebbe prodotto un accordo biennale tra le due parti in questione:

Il Teramo ha ancora sotto contratto Agenore Maurizi per cui i nuovi dirigenti biancorossi dovranno trovare una transazione con il vecchio tecnico prima di poter annunciare Bruno Tedino, che era in testa alle preferenze del nuovo direttore sportivo Fabio Lupo. Tedino con la valigia verso l’Abruzzo, quindi, a meno di clamorosi colpi di scena della domenica anche perché domani il presidente Tacopina volerà verso gli Stati Uniti dopo aver presentato Fabio Lupo“.

Approfondisci qui: (Venezia, capitolo ds: Perinetti rifiuta l’offerta di Tacopina, in arrivo c’è Lupo con Tedino)

Se Bruno Tedino dovesse alla fine firmare realmente con il Teramo, il Venezia sarebbe chiaramente costretto a guardarsi intorno e soprattutto volgere verso altre direzioni. Parrebbe infatti difficile che possa esserci un ritorno di fiamma con l’esperto Serse Cosmi, rientrato a casa in seguito alla cocente delusione della retrocessione in Serie C risalente ad una sola settimana fa:

Ieri sera è terminato il campionato di Lega Pro con la finale di ritorno tra Trapani e Piacenza: Vincenzo Italiano, tecnico dei siciliani seguito con interesse anche dal Padova, potrebbe essere uno dei profili da prendere in esame dal neo direttore sportivo Lupo. Sotto osservazione anche Alessio Dionisi, giovane tecnico che ha portato in alto l’Imolese nella passata stagione, ma legato contrattualmente al club emiliano fino al 2022“.

Potrebbe interessarti anche: (Fiore: “Tedino puntava sul sicuro, saputo della C ci rimasi male. Prestito? Sembrava la soluzione giusta”)

Da Palermo, intanto, continuano a giungere rassicurazioni in merito all’iscrizione al prossimo campionato di Serie B da parte della nuova proprietà rosanero targata Arkus Network, i cui dirigenti si sono riuniti nella giornata di ieri nella sede di Viale del Fante per fare il punto della situazione:

…erano presenti il proprietario di Arkus Network, Salvatore Tuttolomondo, che alla fine non ha mancato di tirare una frecciata verso la laguna (“Abbiamo venduto anche il Parco della Vittoria per ripianare i conti”), il presidente Alessandro Albanese e il direttore generale Fabrizio Lucchesi. Martedì è in calendario l’assemblea dei soci del Palermo, mercoledì l’assemblea delle società di Serie B a Milano, ma la data cerchiata in rosso è lunedì 24 giugno, termine ultimo per iscriversi ai campionati“.

Puoi approfondire qui: (Palermo, servono circa 14 milioni di euro: il sì della Figc è parziale. Tuttolomondo: “Non c’è da essere preoccupati”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy