Venezia-Palermo, Vicario: “Punto meritato contro una grande squadra. Rigore? Mio padre mi ha detto di…”

Le dichiarazioni rilasciate nel post partita dal portiere del Venezia, Guglielmo Vicario, protagonista con un rigore parato a Nestorovski nel pareggio per 1-1 contro il Palermo

Parola a Gugliemo Vicario, grande protagonista questa sera con un rigore parato al capitano rosanero Ilija Nestorovski.

(LE PAGELLE: VENEZIA-PALERMO 1-1. Un punto e tanti punti interrogativi)

Il giovane portiere (classe 1996) dei lagunari, intervenuto ai microfoni di DAZN nel post partita della sfida valevole per la ventottesima giornata del torneo di Serie B tra Venezia e Palermo (terminata con il risultato di 1-1), ha rilasciato le seguenti dichiarazioni relativamente alla propria prestazione e a quella offerta da tutta la squadra in campo nel corso del match.

È stata una grande prestazione di squadra, dispiace non aver portato a casa il bottino pieno perché mancava veramente poco. C’è da dire però che abbiamo giocato contro una grande squadra e la prestazione c’è stata, è un punto meritato sebbene ci sia un po’ di rammarico perché qualcosina in più ci poteva stare. Rigore? Mi ha mandato un messaggio mio padre che mi ha detto di buttarmi alla mia sinistra qualora ci fosse stato un rigore contro e io l’ho ascoltato. Punto meritato che ci fortifica perché ottenuto contro una grande squadra, adesso dobbiamo uscire da questo momento difficile perché ne abbiamo le qualità“.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy