Palermo, Ferrero torna alla carica: progetto da 20 milioni, contattati Perinetti e Iachini. La situazione

Palermo, Ferrero torna alla carica: progetto da 20 milioni, contattati Perinetti e Iachini. La situazione

L’attuale presidente della Sampdoria è pronto a partecipare all’avviso pubblico per l’assegnazione del titolo sportivo del club rosanero

Se sia stata una finta ritirata strategica oppure se ci abbia veramente ripensato non è dato saperlo. Certo è che Massimo Ferrero non ha abbandonato l’idea di prendere il Palermo e parteciperà all’avviso pubblico del Comune per la nascita della nuova società che ripartirà dalla Serie D“.

Apre così l’edizione odierna de La Repubblica parlando del futuro della squadra rosanero. Tra i soggetti che presenteranno la propria proposta al sindaco di Palermo Leoluca Orlando bisogna reinserire anche Massimo Ferrero, attuale presidente della Sampdoria. Il numero uno del club blucerchiato, dopo aver fatto una visita lampo in città, aveva annunciato di essersi ritirato, visti i “paletti” inseriti nell’avviso pubblico da parte del primi cittadino palermitano. Dei criteri che formalmente non gli impedivano di candidarsi, ma di certo la strada per lui sarebbe stata in salita.

Ferrero, ad oggi, sarebbe però vicino dal cedere la Sampdoria ed in sol colpo potrebbe ottenere due importanti risultati: fare cassa ed eliminare il problema relativo agli elementi di valutazione positivi posti da Orlando, che aveva specificato che i rosanero non possono diventare una società satellite di un’altra: “L’imprenditore romano ha già contattato e, in linea di massima, da loro incassato la disponibilità due personaggi ben noti alla tifoseria rosanero. Si tratta di Giorgio Perinetti e Beppe Iachini. I due sarebbero pronti a ripartire dalla serie D in una piazza importante come Palermo e con un progetto serio“. Un piano di investimento da 20 milioni circa, quello che ha in mente Ferrero. Alcuni giocatori sarebbero già stati “preallertati” ed avrebbero dato la loro disponibilità.

La corsa al ‘nuovo Palermo‘ si infittisce sempre più, con l’avvicinarsi della scadenza posta dal sindaco Orlando fissata per il 23 luglio alle ore 20. Tra i candidati certi, e probabilmente in pole, resta il duo Mirri-Sagramola, che lavora intensamente al progetto rosanero da diversi mesi. Interessato ai rosanero anche l’immobiliarista italo-americano Tony Di Piazza. Due cordate che, secondo quanto riportato dal quotidiano sopracitato, potrebbero diventare una, anche se questa ipotesi sembra esser alquanto remota…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy