Palmese-Palermo, il dg Esposito: “I rosanero non c’entrano niente con questa categoria, per noi sarà come giocare in Serie A”

Le dichiarazioni rilasciate dal direttore generale del club neroverde, Nicola Esposito, a due giorni dalla sfida Palmese-Palermo

Rosanero in cerca di riscatto.

Prima sconfitta in campionato per il nuovo Palermo targato Hera Hora: dopo aver battuto e asfaltato Marsala, San TommasoRoccella, Marina di Ragusa, FC Messina, CittanoveseBiancavilla, Licata, Nola e Corigilsino Calabro, domenica pomeriggio per i rosanero è arrivato il primo stop stagionale per mano del Savoia, grazie alla rete di Modibo Diakité, arrivata al culmine di una gara intensa e dai nervi tesi: un piccolo incidente di percorso che interrompe la caccia ai record della formazione siciliana, ma non vanifica affatto quanto di buono e importante costruito fin qui dalla squadra di mister Rosario Pergolizzi, chiamata domenica ad affrontare la Palmese in trasferta per la gara valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie D.

Palmese-Palermo, Pergolizzi pronto a dare una chance a Fallani: tutte le idee del tecnico e le possibili soluzioni

Da una parte, la formazione calabrese che vista l’ultima posizione in classifica, ha la voglia, la rabbia e soprattutto la necessità di provare a reinserirsi nella lotta per non retrocedere, nonostante la situazione societaria abbastanza precaria. Dall’altra, invece, il Palermo che dopo dieci vittorie di file ha subito la batosta della prima sconfitta stagionale: dunque, domenica allo Stadio “Giuseppe Lopresti” di Palmi si prevede una gara bella e affascinante. Ne è certo il direttore generale neroverde Nicola Esposito, che intervenuto ai microfoni de ‘La Repubblica’, non ha nascosta l’emozione e la soddisfazione di giocare contro i rosanero: “Per la Palmese sarà come giocare in Serie A. Gare del genere non capitano spesso perché il Palermo non c’entra nulla con la Serie D e ospitare una società gloriosa come i rosanero è un onore per noi”.

Palmese-Palermo, un confronto inedito attende la squadra di Pergolizzi: il gesto di solidarietà dei i tifosi rosanero…

“Il calcio è strano – ha proseguito Esposito facendo riferimento alla situazione societaria poco stabile del club calabrese -. Lo scorso anno, in una situazione più difficile rispetto ad ora, abbiamo concluso il campionato con 47 punti ad un punto dai play-off. Oggi, invece, ci ritroviamo ultimi. Per questo ogni partita sarà come una finale”, ha concluso

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy