Calciomercato, quando il Palermo beffò l’Inter per Kjaer: Foschi e quel viaggio in Danimarca per il centrale del Milan

Le parole dell’ex direttore sportivo del Palermo

Fiorentina

Quanti retroscena sull’arrivo in Italia di Simone Kjaer.

Palermo, l’ex Tedino: “Nel calcio serve pazienza, squadra e staff di livello. Ho un rimpianto”

Il difensore danese fu portato nel Bel Paese dall’allora Palermo di Maurizio Zamparini in cui il direttore sportivo era un abile stratega di nome Rino Foschi. Il dirigente romagnolo trattò in prima persona con il presidente del Midtjylland che aveva alzato il prezzo del cartellino del calciatore da due a quattro milioni. Il ragazzo però aveva delle qualità importanti che si erano già intraviste durante il torneo di Viareggio del 2008 vinto in quell’occasione dall’Inter di Balotelli. Sul calciatore c’erano diverse squadre tra cui anche l’Inter, per tale motivo il Palermo chiuse rapidamente la trattativa come conferma lo stesso Foschi nel corso dell’intervista rilasciata a grandhotelcalciomercato.com.

Con le relazioni in mano dei miei osservatori sono andato a prenderlo a casa suaC’erano altre squadre interessate a lui per questo sono andato personalmente in DanimarcaSono stato due giorni a trattare con i presidenti del club, da due milioni di euro ne volevano quattroC’era l’Inter su di lui, è stata un’operazione fatta velocemente”.

Bari, caccia al nuovo direttore sportivo: tre ex Palermo per il dopo Romairone, c’è Lupo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy