Maradona, Humberto Grondona: “Abbiamo provato a far capire a Diego che non avrebbe dovuto..”

Le dichiarazioni del figlio di Julio Grondona circa la scomparsa di Maradona

Messi

Nel ricordo di Diego.

Maradona, la famiglia del Pibe de Oro contro l’avvocato Morla: le accuse all’ex moglie Claudia e la questione marchio. I dettagli

La purezza del gesto tecnico, la classe infinita del calciatore per eccellenza, il pallone incollato tra i piedi: Diego Armando Maradona. Il venticinque novembre scorso la scomparsa del Pibe de Oro, un lutto accettato a fatica nel mondo del calcio e non solo. A distanza di diverso tempo però, continua il cordoglio ed il ricordo per il giocatore che ha fatto innamorare intere generazioni di questo sport. Humberto Grondona, figlio dell’ex presidente dell’AFA, Julio, ha parlato ai microfoni di Super Deportivo su Radio Villa Trinidad, provando ad enucleare il bene più profondo che intercorreva tra il numero 10 per eccellenza e suo padre, scomparso il 30 luglio 2014.

Maradona
EZEIZA, ARGENTINA – MAY 28: Former world champion coach with Argentina and current director of national teams Cesar Menotti gestures during a training session at Julio H. Grondona Training Camp on May 28, 2019 in Ezeiza, Argentina. (Photo by Marcelo Endelli/Getty Images)

Il sentimento che provava mio papà per Diego era quello di un padre per un figlio. Sicuramente si saranno dati un abbraccio fraterno e avranno già avuto il discorso in sospeso che non hanno potuto fare qui sulla terra. Non c’è dubbio che papà avrebbe fatto qualcosa per salvare Diego, come ha fatto quando gli ha affidato la Nazionale. Pensi che non fosse abbastanza? In questo caso, avrebbe spostato il cielo e la terra per salvarlo. Sicuramente si sono già trattati meglio che quaggiù. Qui non c’era modo per loro di comunicare. Ecco, penso di sì e spero che stiano bene entrambi. L’unica cosa che chiedo è che stiano lassù insieme, anche litigando”.

Maradona, caos e spintoni alla marcia: la famiglia lascia la manifestazione scortata

Chiosa finale di Humberto Grondona circa l’ultimo ricordo che lega Julio a Maradona: “L’ultimo momento che hanno condiviso è stato quando si sono riuniti per provare a continuare con l’Argentina. Ecco, nel corso di quel discorso in sospeso, mio ​​padre gli avrà spiegato quanto avesse sbagliato a non continuare in Nazionale, perché i presupposti che mio papà gli avrebbe dato erano reali. Persone che Diego aveva al suo fianco e che abbiamo cercato di fargli capire che non avrebbe dovuto averle. Non erano molti, erano due, che poi gli hanno fatto male”.

Maradona, Careca ricorda El Diez: “Era un leader nato. Partirò per l’Argentina per porgergli l’ultimo saluto”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy