Calciomercato Serie A: da Suarez alla Juventus a Koulibaly al Manchester City. Le trattative più eclatanti non andate in porto

Ecco come si è chiusa questa finestra di calciomercato della Serie A

serie a

E’ terminata alle 20:00 di ieri sera la sessione estiva 2020/21 di calciomercato.

juventus suarezA partire dal lungo capitolo di Suarez che sarebbe dovuto andare alla Juventus, vicenda andata oltre l’ambito calcistico divenendo centro di discussione a causa degli strascichi giudiziari che ha portato con sé l’esame di Perugia, quella che si è appena conclusa è stata una sessione di mercato ricca di colpi di scena.

Ricordiamo, infatti, che la ‘Vecchia signora’ aveva puntato Suarez dopo che aveva già tesserato Arthur e McKennie, quindi senza più la possibilità di tesserare giocatori extracomunitari, spingendolo, dunque, ad avviare il percorso per diventare cittadino comunitario. L’operazione è sfumata dopo poco, quando già i bianconeri stavano guardando oltre.

Barcellona, Suarez ringrazia Messi: “Sei stato un faro per me e la mia famiglia, ricordati cosa ti ho detto”

Infatti, i bianconeri hanno puntato i fari su Edin Dzeko. Ma la Roma ha vincolato la cessione del giocatore bosniaco all’acquisto di Milik del Napoli. Svariate le riunioni e le chiamate che hanno convinto il centravanti polacco a dire sì ai giallorossi salvo poi il passo indietro della Roma quando l’operazione sembrava già chiusa. Condizione che ha spinto la Juventus a scegliere Morata e abbandonare il progetto Dzeko che è rimasto alla Roma.

Roma-Juventus, Fonseca: “Fiducia nella società, Dzeko motivato. Caso-Diawara? Situazione difficile”

NainggolanProtagonista di questa sessione di mercato anche Nainggolan che sarebbe dovuto andare al Cagliari. Tutti sembravano convinti e sicuri che l’operazione sarebbe andata in porto, i fatti, tuttavia, raccontano tutta un’altra storia. L’ostacolo principale è stato costituito dall’Inter, che ha posto la condizione di cedere il giocatore solo a titolo definitivo. Il patron del Cagliari ha tentato di acquistarlo in prestito con obbligo di riscatto, ma ha raggiunto l’accordo solo col giocatore, condizione insufficiente per chiudere la trattativa. Così Nainggolan è rimasto all’Inter.

napoli

L’Inter continua ad essere protagonista di questa breve analisi. Questa volta però il giocatore preso di mira è Sandro Tonali, calciatore con il quale il club nerazzurro aveva trovato l’accordo con largo anticipo. Il vertice post finale di Europa League, che ha portato alla conferma di Antonio Conte come tecnico del club nerazzurro, ha cambiato le carte in tavola. Tonali non sembra rientrare nei piani dell’allenatore che chiede giocatori di esperienza, per tale ragione l’Inter non chiude l’accordo col Brescia. Questo spalanca al giocatore le porte del Milan, che ha chiuso l’operazione in tempi rapidi. Rimanendo in casa del club rossonero parliamo della mancata operazione Bakayoko, anche per lui sembrava quasi fatta, ma l’accordo col Chelsea non è mai arrivato.  Il giocatore alla fine ha colto l’occasione Napoli.

napoliParlando di Koulibaly al Manchester City, questa doveva essere l’operazione che avrebbe potuto consentire al Napoli di affondare il colpo per Jordan Veretout e per un altro centrale di difesa titolare. De Laurentiis è sceso fino a 70 milioni di euro bonus compresi per chiudere l’affare col City. Ma alla fine Guardiola ha virato prima su Aké e poi su Ruben Dias.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy