Zamparini: “Verrò a Palermo per presentare la nuova proprietà. Sidoti? Lo hanno messo in croce ma…”

Zamparini: “Verrò a Palermo per presentare la nuova proprietà. Sidoti? Lo hanno messo in croce ma…”

L’intervista al patron del club rosanero, Maurizio Zamparini, che dice la sua sulla bufera giudiziaria degli ultimi giorni ma non si espone sul closing per la cessione del Palermo

Maurizio Zamparini sceglie la strada del silenzio ed ancora una volta, da quando si parla concretamente di cessione del Palermo Calcio, non si sbilancia più di tanto.

(Inchiesta Procura di Caltanissetta, i PM: “Decreto pilotato in cambio di piccoli favori”. Zamparini e Giammarva…)

Intervistato da Il Corriere dello Sport, il patron del club rosanero (volato direttamente a Londra per chiudere l’affare con il fondo internazionale nonostante l’inchiesta aperta dalla Procura di Caltanissetta che ha coinvolto lo stesso patron, l’ex presidente Giovanni Giammarva ed il giudice Giuseppe Sidoti in merito al presunto rigetto pilotato dell’istanza di fallimento della società siciliana) ha rilasciato le seguenti, brevi, dichiarazioni: “Non dico più niente, mi sono ripromesso di non parlare. Saprete tutto il giorno in cui verrò a Palermo a presentare la nuova proprietà. Quando? Oggi, domani, lunedì … sarà una sorpresa“.

(Zamparini: “Entro domani il closing, spero che gli inglesi capiscano. Strana coincidenza che…”)

Quasi sicuramente la data del fatidico ed attesissimo closing, proprio per via delle vicende sopracitate, slitterà di qualche giorno ma pare in ogni caso che la volontà da entrambe le parti coinvolte al passaggio di proprietà del Palermo Calcio, sia comunque quella di chiudere in maniera positiva la transazione nonostante la bufera mediatica e giudiziaria di questi ultimi delicati giorni. L’imprenditore friulano, secondo quanto riportato dal noto quotidiano sportivo, sarebbe apparso alquanto turbato dall’ondata di provvedimenti giudiziari presi in queste ultime ore: le indagini, che stanno coinvolgendo il patron rosanero ed uno dei suoi legali e che hanno portato alla sospensione della professione per un anno nei confronti dell’ex presidente Giovanni Giammarva e del giudice Giuseppe Sidoti, tuttavia pare non abbiano messo in discussione la chiusura della trattativa con gli inglesi e la firma potrebbe giungere con il ritorno di Maurizio Zamparini a Milano dalla capitale britannica.

(Inchiesta Procura di Caltanissetta: emergono nuove intercettazioni, Sidoti e Giammarva…)

Sulla faccenda e non solo, il numero uno del club di Viale del Fante si è così espresso: “Sidoti faceva parte di un collegio di tre giudici, lo hanno messo in croce. Ma per favorire una sentenza avrebbero dovuto corromperne tre. Il Palermo a gennaio verrà potenziato per preparare l’avventura in A“.

(Inchiesta Procura di Caltanissetta, emergono nuovi dettagli: quando il giudice Sidoti perse la testa…)

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Il Profeta - 9 mesi fa

    … comunque a Palermo c’è sempre un posto ai Pagliarelli lato monte ;vista mare Ucciardone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. nick - 9 mesi fa

    Non doveva essere oggi?
    A me il fatto che nessuno sappia chi sia il compratore non convince per niente.
    Per non parlare del fatto che lui rimane come consulente sportivo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy