VIDEO intervista a Paul Baccaglini: “I soldi ci sono, fidatevi. A Palermo sto imparando le parolacce”

Il video dell’intervista a Baccaglini: “I soldi ci sono, fidatevi. Da dove vengono? Ci sono cento clausole di confidenzialità e non si può dire. Il Renzo Barbera non rappresenta gli standard che noi vogliamo. A Lopez ho detto ‘Vedi, per non deludere Zamparini, ti mando a casa’…”.

“Integritas è un fondo che è nato da tre esperienze completamente diverse: la mia nel mondo della finanza come trader e altre due di miei soci che vengono dal mondo delle banche. Sarebbe noioso descrivere tale operazione in radio, non si articola solamente sul Palermo Calcio, ma che si spalma su un asset class, il portfolio del Gruppo Zamparini, la cosa più interessante per noi quando abbiamo iniziato ad analizzare questa opportunità”.

Così Paul Baccaglini, nuovo presidente del Palermo, a Tg Zero su Radio Capital.

Integritas Capital, la società “dormiente” aperta con 1000 sterline che comanderà il Palermo

“Da dove vengono i soldi? Ci sono cento clausole di confidenzialità e non si può dire. Per tutti il fondo è un pentolone magico in cui vengono messi dei soldi che poi sono applicati nel mercato creando un ritorno. Nel 2017, però, questo è un modello antico: tante volte capita di entrare in contatto con dei potenziali clienti e investitori che non hanno un portfolio, non hanno un interesse specifico nel mettere i propri fondi all’interno di un pentolone. Però hanno idee, hanno fondi… Allora ecco che subentra tutta una parte che a me piace definire ‘finanza creativa’, in cui si possono trovare delle alternative e fare delle ‘connection’ all’interno del mondo della finanza per creare dei progetti interessanti“.

Modelli – “Così come il presidente Zamparini ha fatto la due diligence su di lui, noi l’abbiamo fatta sui suoi asset e ovviamente sul Palermo. Se vedete l’attuale situazione del calcio italiano, è facile intuire dove intervenire applicando dei modelli, che si sono rivelati di successo dal punto di vista economico e di ritorno economici, all’ottimizzazione dell’amministrazione di una società di calcio. Si hanno sicuramente delle soddisfazioni e dei ritorni importanti. Ricordiamo che, passione o non passione, ci sono tanti palermitani all’estero, tra Germania e Stati Uniti. Noi ci troviamo un marchio potentissimo: quale simbolo migliore che la squadra della propria città natale, anche se è quella dei propri genitori per riscoprire le proprie origini e radici? Il potenziale economico, dietro un’operazione del genere, è che il Palermo Calcio rientra nel concetto del Made in Italy, qualcosa che fin qui è stato economicamente sfruttato troppo poco, ma che se ci mettiamo idee e applichiamo modelli forti ed efficaci, io credo possa creare dei ritorni economici molto buoni“, ha aggiunto Baccaglini.

Stadio – “Lo stadio è una delle priorità. Non è da nascondere che quello attuale non rappresenta gli standard che noi vogliamo: noi crediamo e abbiamo la voglia e la passione per andare a spiegare alle istituzioni e dire che questa, finché è così, è una lose-lose; se facciamo lo stadio nuovo è una win-win. Vinciamo tutti. Il Movimento Cinque Stelle prenderà la stanza dei bottoni in Sicilia? Io sono pronto ad affrontare anche i grillini perché credo nella validità del progetto; qualunque sia l’estrazione politica, credo che ci troveremo di fronte persone che vorranno tutelare, migliorare e investire nella città che stanno andando ad amministrare“.

Mangia-allenatori – “Io come Zamparini con gli allenatori? Vedremo. Oggi (ieri, ndr) sono stato a pranzo con Lopez e gli ho detto ‘Vedi, per non deludere Zamparini, ti mando a casa’. La mia storia? Sono nato a Chicago, mio padre è americano, mia madre è italiana. La passione per il trading? Io vengo da una famiglia di scienziati, mio padre è un professore ricercatore di neuro-biologia, mia sorella è professoressa di matematica. Dite che sono stato adottato? No, in realtà ho da sempre coltivato l’amore per i numeri, per la matematica e la geometria. La comunicazione è un mondo che si è aperto quando avevo vent’anni, ma non è facilissimo costruirsi una carriera economicamente stabile nel mondo dello spettacolo“.

I soldi – “I soldi ci sono? Ci sono, ci sono. I cinesi del Milan? Ho un’opinione personale che però vi dico fuori onda”. Ultima chiosa sull’ambientamento a Palermo: “I meravigliosi concittadini palermitani che, come si fa con una lingua nuova, mi stanno insegnando soprattutto le parolacce (ride, ndr)“, ha concluso il neo-presidente del Palermo.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giuseppe Lauricella - 4 anni fa

    Ancora ci credete?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Aldo Chianchiano - 4 anni fa

    Certo non avrebbe detto”soldi non ce ne sono”.comunque è ancora un ? perché non è leggibile il tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Francesco Martorana - 4 anni fa

    Il tatuaggio se lo a fatto ora per entrare nel cuore dei palermitani si deve mangiare il pane con la milza un Po di frittola e lo sfincione così entrerai nel cuore dei palermitani forza Palermo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Antonello Provenzano - 4 anni fa

    tutta la faccenda puzza tremendamente… e in questi giorni ho maturato la convinzione che sia una delle seguenti:
    1. è tutto uno scherzo di una trasmissione televisiva
    2. Baccaglini ha dietro un magnate indiano (o russo, malese, nigeriano, etc.) che non vuole farsi riconoscere
    3. Baccaglini sta acquisendo allo scoperto le società di zamparini, per rivenderle nel frattempo
    4. Zamparini usa Baccaglini come testa di legno per evadere le sue pendenze finanziarie

    in nessuna delle mie ipotesi, Baccaglini è il proprietario del Palermo, perché secondo me non ne ha standing finanziario

    Onestamente, propendo più per l’opzione 1. 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Temo un Parma 2

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Sergio Briguglia - 4 anni fa

    A me personalmente convince, dobbiamo dargli fiducia.. d’altronde non costa nulla dargli fiducia, non vedo alternative!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Giuseppe Ajosa - 4 anni fa

    È il picciotto di Zamparini si evita i complimenti perché la piazza e offesa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pietro Bruno - 4 anni fa

      Bravo quello che penso io…Zamparini rimane il perno e usa lui come scudo. ..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Massimo Di Gregorio - 4 anni fa

    Sarebbe da chiedergli come mai non risulta fra i soci della Integritas Capital Limited. La quale tra l’altro ha come sede legale in una strada di un paesino nelle campagne del Kent, a sud.est di Londra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Se ci fai caso… Lo hanno spiegato giorni fa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Massimo Di Gregorio - 4 anni fa

    E sai quante ne imparerai di parolacce se i soldi non ci sono

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy