Delneri-Mediagol: “Sampdoria da Champions League, che duello con il Palermo! Dico la mia sulla lotta scudetto, Marotta è il top. Il futuro…”

Delneri-Mediagol: “Sampdoria da Champions League, che duello con il Palermo! Dico la mia sulla lotta scudetto, Marotta è il top. Il futuro…”

L’intervista esclusiva concessa da Luigi Delneri, ex tecnico di Chievo, Atalanta, Sampdoria e Juventus, alla redazione di Mediagol.it

L’intervista

Una parentesi brillante sotto il profilo dei risultati e del gioco espresso.

La Sampdoria targata 2009-2010, compagine protagonista di un’annata straordinaria conclusasi con la qualificazione ai preliminari di Champions League centrata sul filo di lana ai danni del Palermo di Delio Rossi. Luigi Delneri, tecnico originario di Aquileia, plasmò quella rosa ad immagine e somiglianza del suo credo e della sua filosofia calcistica; un’impresa di assoluto livello. Indole propositiva, identità tattica tangibile, nessun timore reverenziale, il coach classe 1950 è stato un vero e proprio innovatore fin dai tempi del miracolo Chievo, favola calcistica che ha lasciato un segno profondo e indelebile nella storia recente del nostro calcio.. In quei mesi vissuti a Genova, sponda blucerchiata, Delneri riuscì a valorizzare al massimo quell’organico, conquistando anche il record societario di punti (67). Numerose le tappe professionali che hanno cadenzato la carriera del tecnico friulano, tra cui le pagine scritte in quel di Verona e Bergamo, alla guida rispettivamente di Chievo e Atalanta. L’esperienza nel capoluogo siciliano interrotta dopo appena sei mesi a causa dell’impazienza di Maurizio Zamparini, oltre a quelle con Roma e Juventus, significative ma non esaltanti, vissute in momenti storici particolari delle due società.

Intervistato in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, Delneri è tornato a parlare della sua esperienza in blucerchiato e di quel duello, avvincente ed entusiasmante, tra la Sampdoria ed il Palermo per la conquista del quarto posto nella stagione 2009-2010. Ma non solo; diversi, infatti, sono stati i temi trattati dall’allenatore friulano: dalla lotta scudetto in Serie A, con Juventus, Lazio e Inter protagoniste prima dello stop ai campionati a causa dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Coronavirus, al suo futuro professionale.

L’avvincente duello tra la mia Sampdoria ed il Palermo di Delio Rossi per la qualificazione alla Champions League? In quella stagione, era il campionato di Serie A 2009-2010, i rosanero hanno combattuto fino all’ultima domenica arrivando a un solo punto da noi. È stata un’annata molto importante per entrambe le squadre, direi che per noi fu fondamentale il pareggio ottenuto al “Barbera” in quell’emozionante scontro diretto per accedere ai preliminari di Champions League. La Sampdoria aveva una rosa molto competitiva, incarnava il concetto del noi ed era impreziosita in organico da giocatori di alto livello come Cassano, Pazzini e Palombo. Una squadra costruita in modo oculato e logico per poter esprimere quel tipo di calcio, Pazzini riuscì a segnare 20 gol in quella stagione e ricordo che battemmo quasi tutte le grandi del nostro calcio. Siamo stati per un anno imbattuti in casa, abbiamo ottenuto dei record importanti anche se a mio avviso poco celebrati. Abbiamo fatto un’annata straordinaria, in cui la coesinone in seno al gruppo di giocatori ha fatto la differenza. Ho sempre provato a creare una squadra in grado di poter vincere facendo gruppo e remando tutti dalla stessa parte: a volte ci sono riuscito altre no, ma direi che questo fa assolutamente parte del gioco”, sono state le sue parole.

Sfoglia per leggere la seconda scheda dell’intervista esclusiva concessa da Gigi Delneri alla redazione di Mediagol.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy