Atalanta-Real Madrid, Mendy: “Un onore essere allenato da Zidane. La squadra di Gasperini non è qui per caso”

Le dichiarazioni del terzino francese

real madrid

Atalanta-Real Madrid si preannuncia una delle sfide più interessanti degli ottavi di finale di Champions League.

Atalanta-Real Madrid, Zidane perde anche Benzema: nove gli assenti per la gara di Champions League

La Dea regala bel gioco e segna tanto, mentre il Real Madrid nonostante una stagione fin qui altalenante mantiene il fascino della grande squadra. La squadra di Gasperini è sicuramente un’avversaria tosta per i ragazzi di Zidane, e Ferland Mendy rilasciando delle dichiarazioni alla UEFA nella giornata odierna lo ha sottolineato.

Il laterale francese rispetta molto la squadra italiana ed è convinto che servirà una grande prestazione per avere la meglio: “L’Atalanta non è arrivata qui per caso, dovremo fare attenzione. Sappiamo che giocano bene e segna tanto: mi aspetto una partita bella e difficile. Per vincere dovremo giocare al meglio“.

Per l’ex Lione il fatto di essere allenato da Zidane è un grande onore, soprattutto dopo essere riuscito a superare un brutto infortunio: “E’ un onore essere allenato da una leggenda come lui. Emana carisma e mi dà tanti consigli. Quando mi sono infortunato, per due o tre mesi sono stato ricoverato: per questo il medico mi disse che la mia carriera sarebbe finita. si parlava anche di amputare la gamba. Sono rimasto a lungo sulla sedia a rotelle, poi ho dovuto imparare di nuovo a camminare, prima con le stampelle e poi senza. Non avevo più energie: nonostante questo non ho mai abbandonato il sogno di tornare a giocare. Per un anno e mezzo ho convissuto con questo dolore: ma alla fine sono riuscito nell’intento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy