Trajkovski: “Spero che il 10 mi porti fortuna. A volte i gol facili sono i più difficili perché…”

Trajkovski: “Spero che il 10 mi porti fortuna. A volte i gol facili sono i più difficili perché…”

Le dichiarazioni del trequartista macedone del Palermo, resosi protagonista di un ottimo avvio di stagione con i rosanero

La parola ad Aleksandar Trajkovski.

Il nuovo numero 10 del Palermo, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha commentato l’inizio di stagione della compagine rosanero guidata da mister Bruno Tedino, soffermandosi non soltanto sulle prestazioni offerte dalla squadra in generale ma anche e soprattutto sulle proprie a livello individuale. Di seguito le dichiarazioni rilasciate dal trequartista macedone in forza al club di Viale del Fante, protagonista di un ottimo avvio nel torneo di Serie B con la casacca dei siciliani.

Serviva indossare la maglia numero 10 per la metamorfosi?
Il 10 è un numero importante, mi piace, ma non credo che si possa parlare di una metamorfosi, a volte mancano le condizioni perché la ruota giri per il verso giusto. Spero che questo numero mi porti fortuna“.

Fa sempre gol impossibili, a quando quelli facili?
A volte i gol più facili sono quelli più difficili perché vanno segnati a tutti i costi. Mi riescono i tiri dalla distanza e se la palla va dentro non resta che andare ad abbracciare tutti“.

(Trajkovski: “Vogliamo riprenderci ciò che era nostro. Non mi sento un trascinatore, a Foggia…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy