Sorrentino annuncia il ritiro in lacrime: “Da oggi dico addio al calcio, vi spiego la mia scelta”

Sorrentino annuncia il ritiro in lacrime: “Da oggi dico addio al calcio, vi spiego la mia scelta”

L’ex portiere di Palermo e Chievo ha annunciato il suo ritiro dal calcio giocato

L’annuncio di Stefano Sorrentino.

Dopo l’ultima esperienza con la maglia del Chievo, terminata nell’estate del 2019 con la retrocessione dei clivensi in Serie B, Sorrentino era rimasto svincolato e nonostante i quaranta anni di età aveva continuato con insistenza a cercare una nuova porta da difendere. Tuttavia recentemente il portiere aveva ammesso di aver rifiutato numerose offerte, e forse nella sua mente stava già iniziando a valutare l’idea di appendere gli scarpini al chiodo.

Calciomercato, Sorrentino: “Periodo negativo, rifiutate tante richieste. Palermo? Ecco la verità”

La notizia è arrivata pochi minuti fa, ed è stato lo stesso Sorrentino ad annunciarla durante la trasmissione Speciale Calciomercato in onda su Sky Sport. Visibilmente emozionato, l’ex numero uno del Palermo ha così confermato il suo ritiro dal calcio giocato: “Da oggi do l’addio al calcio, l’ho deciso in questi giorni. Ho avuto la fortuna di giocare in Serie A fino a 40 anni. Ci sono state delle offerte in questi mesi, ma niente che mi emozionasse. Per questo faccio un passo indietro e inizio a pensare a cosa fare da grande“.

Termina dunque nel 2020 la carriera di Sorrentino, durata più di venti anni: due decenni durante i quali il portiere è riuscito a diventare uno dei migliori portieri italiani e del campionato di Serie A grazie alle sue prestazioni e al suo carisma. Il classe ’79 ha raccolto anche sette presenze in Champions League con la maglia dell’AEK Atene, con qui ha giocato anche in Coppa Uefa.

Un giocatore che ha segnato la storia del Chievo e del Palermo, con cui ha vinto il suo unico titolo da protagonista assoluto: nel corso della stagione 2013/14 infatti, il portiere ha contribuito direttamente alla vittoria del campionato di Serie B, con annessa promozione in massima serie, del club rosanero. Unico rammarico rimane forse quello di non aver mai vestito la maglia dell’Italia: nonostante sia stato per anni uno dei migliori nel suo ruolo, Sorrentino non è mai riuscito a ricevere la convocazione in Nazionale.

 

0 Commenta qui


Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy