Rispoli: “Se a gennaio non mi cacciano, resto qua. Il mio obiettivo è tornare in A col Palermo”

Rispoli: “Se a gennaio non mi cacciano, resto qua. Il mio obiettivo è tornare in A col Palermo”

L’intervista all’esterno destro in forza al club rosanero, Andrea Rispoli, tornato in campo nell’ultima sfida contro il Verona dopo aver saltato due turni per squalifica

Nel corso del big match di Serie B del “Marcantonio Bentegodi” contro l’Hellas Verona svoltosi venerdì sera, il Palermo ha ottenuto un importante pareggio (1-1) contro una diretta concorrente alla promozione diretta in A ed in questo modo, non ha interrotto la striscia positiva iniziata dall’arrivo di mister Roberto Stellone sulla panchina del club rosanero.

(Palermo, domani Ilija Nestorovski incontrerà i tifosi: info e dettagli)

Andrea Rispoli, esterno destro in forza alla compagine siciliana, tornato in campo nell’ultima sfida contro i gialloblu dopo aver saltato due turni per squalifica, è intervenuto ai microfoni di Radio Deejay per parlare della partita pareggiata contro la squadra allenata dall’ex rosa Fabio Grosso, del momento vissuto dalla compagine siciliana con in mezzo il capitolo cessione societaria e soprattutto del proprio futuro, vista e considerata la scadenza del suo contratto prevista per questo giugno. Di seguito le dichiarazioni rilasciate dal numero 3 del Palermo, riportate stamane da Il Giornale di Sicilia.

(Palermo-Benevento, Brignoli: “Ennesima battaglia da vincere, quel folle gol in tuffo…”)

Pareggio con il Verona? Avremmo meritato di vincere. Anche se abbiamo fatto una buona partita, l’importante era non perdere. La squadra è molto più forte rispetto all’anno scorso. Con Stellone stiamo facendo un buon filotto di vittorie e pareggi, siamo molto contenti di questo. Nestorovski a secco da tre giornate? È un giocatore importante per noi e ha già fatto diversi gol. Cessione societaria? La squadra è concentrata a far bene in campo. Zamparini non ci ha mai fatto mancare nulla, sta riguardando tutta la situazione societaria e da diversi anni sta cercando di cedere ad acquirenti seri e preparati. In questo momento non è facile, ma da quello che sappiamo sta facendo di tutto per far le cose nel miglior modo possibile. Il mio futuro? Sono felice di stare qua, è la società a decidere e il mio obiettivo è tornare in A col Palermo. Se a gennaio non mi cacciano, resto qua…“.

(Palermo-Benevento, Puscas: “Vogliamo vincere per consolidare il primo posto, ricordo con orgoglio…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy