Palermo, Pecoraro e i dubbi della Procura Figc: “Sentiremo Zamparini, nessun acquirente credibile”

Palermo, Pecoraro e i dubbi della Procura Figc: “Sentiremo Zamparini, nessun acquirente credibile”

Il procuratore della FIGC ha parlato dell’attuale situazione del club rosanero

C’è ancora incertezza intorno al futuro del Palermo.

Mentre sul terreno di gioco i rosanero sembrano aver ritrovato finalmente la continuità di inizio stagione, testimoniata dai tre risultati utili consecutivi ottenuti in campionato (ultimo dei quali la straripante vittoria casalinga contro il Carpi), il futuro del club di Viale del Fante è ancora avvolto da una nube di incertezze e paura. L’ombra di un possibile fallimento ha infatti iniziato a sovrastare le teste di calciatori e tifosi, e soltanto la promozione in Serie A potrebbe rappresentare l’ultimo appiglio possibile per mantenere vivo il club del capoluogo siculo.

Il binomio composto da Rino Foschi e da Daniela De Angeli è ancora alla ricerca di possibili acquirenti disposti a prendere in toto le quote della società, ma il comunicato di Dario Mirri attraverso il quale veniva annunciata la sua volontà di non esercitare l’opzione d’acquisto, unitamente al contestuale passo indietro della cordata riferibile all’attuale patron del Genoa, Enrico Preziosi, sembra aver complicato ulteriormente la situazione e ormai pareessere rimasta una sola ed unica soluzione a disposizione: il Palermo ha bisogno di un investitore che possa pagare i debiti e risollevare la situazione sia a livello societario sia a livello economico.

Nel frattempo la FIGC si appresta ad ascoltare Maurizio Zamparini, ex patron dei rosanero, che attualmente si ritrova agli arresti domiciliari e che verrà interrogato “nell’ambito delle indagini che hanno portato la procura federale ad aprire un fascicolo nei confronti del Palermo per false comunicazioni sociali alla Commissione di vigilanza sulle società di calcio“.

Palermo Calcio, c’è l’ok della Procura: via libera alla Figc per interrogare Zamparini

A commentare la situazione del Palermo è intervenuto il procuratore della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Giuseppe Pecoraro, che nel corso di un’intervista rilasciata all’agenzia Adnkronos ha espresso tutti i suoi dubbi in merito al futuro della società: “Sono stato a Palermo, ho avuto un colloquio con il procuratore di Palermo, a cui abbiamo manifestato la nostra preoccupazione per il club. Il proprietario è ancora Zamparini che in questo momento si trova agli arresti domiciliari. Nei prossimi giorni dovremo sentire, come Procura federale, proprio Zamparini, siamo stati autorizzati da Palermo, e vedremo cosa ci dirà. Il presidente Gravina è molto preoccupato perché ad oggi non sembra che ci siano acquirenti credibili“. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy