Palermo, l’addio di Di Piazza e il tackle di Sagramola: “Lettera piena di inesattezze che crea disagio al club. Paparesta? Ecco la verità”

Le parole dell’amministratore delegato del Palermo

palermo

Rinaldo Sagramola torna sull’addio di Tony Di Piazza.

ESCLUSIVA Palermo, Mirri anticipa azioni legali contro Di Piazza: “Arrecato grave nocumento alla Società ed al suo valore”

L’amministratore delegato del Palermo, nel corso dell’intervista rilasciata a ‘Siamo Aquile‘ in onda su Trm, ha detto la sua in merito alla scelta dell’italo-americano e detentore del 40% delle quote di lasciare il club usufruendo del diritto di recesso per i soci previsto dallo statuto di Hera Hora.

Palermo, l’addio di Di Piazza e la verità di Sagramola: “Nulla di nuovo, la sua posizione incomprensibile. Damir non c’entra un tubo con il club””

“So che da parte del socio Mirri erano state fatte delle proposte per risolvere la questione ma evidentemente non sono state raccolte. Quella nota contiene delle inesattezze almeno dal mio punto di vista, non credo che chi debba cedere una quota non dovrebbe parlare di certe cose pubblicamente perchè rischia di scatenare solo confusione che poi genera disagio al Palermo. Un allarme ingiustificato anche perchè ad oggi non cambia nulla nei piani della società. Non è successo nulla negli ultimi giorni da quello che mi risulta, la volontà di Di Piazza di uscire dalla compagine l’aveva già manifestata. Non è successo niente di nuovo, evidentemente stava maturando il modo e il come per dare un colpo di acceleratore a questa soluzione di uscita. Futuro? Se ci sono margini di avvicinamento dipende dalla volontà dei soci che io non posso interpretare più di tanto, lo dirà il tempo, La cosa che mi preoccupa sono gli eventuali effetti sulla Palermo F.C. che come risulta nel breve non ci sono, si continua a lavorare portando avanti l’attività senza problemi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy