Palermo in Serie C, Malagnini: “Vi spiego cosa potrebbe succedere ai rosanero se andasse bene il ricorso”

Palermo in Serie C, Malagnini: “Vi spiego cosa potrebbe succedere ai rosanero se andasse bene il ricorso”

L’avvocato Luciano Ruggiero Malagnini commenta la decisione del Collegio della Lega Serie B: “Tutto questo non ha senso”

Palermo Calcio in Serie C.

Durissima la sentenza del Tribunale Federale Nazionale della FIGC in merito al deferimento della società di viale del Fante sull’illecito amministrativo contestato dalla Procura al club stesso arrivata ieri pomeriggio: rosanero retrocessi all’ultimo posto della classifica del campionato di Serie B appena concluso, e dunque in terza categoria.

PALERMO CALCIO RETROCESSO IN SERIE C, LO HA DECISO IL TRIBUNALE FIGC

Qualche ora più tardi, il Consiglio direttivo della Lega Serie B, ha deliberato all’unanimità di rendere immediatamente esecutiva la decisione del TFN e di procedere con le partite dei playoff con le date programmate lo scorso 29 aprile. Non si giocheranno, invece, i playout. Dunque, le quattro squadre retrocesse in C sono Foggia, Padova, Carpi (come deciso dal campo) e Palermo (come deciso dalla giustizia sportiva).

Palermo retrocesso in C, la Lega B: “Sentenza immediatamente esecutiva. Playoff e playout, ecco cosa cambia”

La notizia ha scosso chiaramente tanti personaggi legati al mondo del Palermo, e non solo. In molti si sono già adoperati per commentare l’accaduto, tra questi anche l’avvocato Luciano Ruggiero Malagnini, che intervenuto ai microfoni di TMW, ha così commentato quanto stabilito dal Collegio della Lega B: “La mia esperienza mi porta a pensare che questa decisione non abbia senso”.

“Quando vi è un problema giudiziario va applicato lo scorrimento di classifica: uno scende e un altro sale. Quella della Lega B più che una delibera ho l’impressione che sia una circolare – ha proseguito -. Perché se fosse una delibera sarebbe impugnabile davanti agli organi della Giustizia Sportiva. In uno stato di diritto il Palermo conserva la facoltà di impugnare la decisione del Tribunale Federale: in dieci giorni si andrebbe incontro alla decisione. E se la Corte riformasse il provvedimento magari dichiarando l’improcedibilità?”.

“I playoff potrebbero ancora slittare? Penso di si. A meno che non abbiano già deciso. Potrebbe verificarsi anche un altro scenario: il presidente federale potrebbe chiedere il parere alla Corte Federale. È vero che le sentenze di primo grado sono esecutive – ha spiegato l’avvocato –, ma se al Palermo andasse bene il secondo grado con i playoff già disputati la FIGC dovrebbe corrispondere un risarcimento danni al club. Da un punto di vista di logica giuridica sarebbe dovuto esserci il rinvio dei playoff in attesa del ricorso del Palermo. Occorre un provvedimento d’urgenza per bloccare quanto deliberato dalla Lega B – ha concluso Malagnini –“.
1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. spargi49 - 7 mesi fa

    Non si è mai vista una cosa del genere,lo scorso anno si è spostato l’inizio del campionato,ora c’è fretta per approfittare a propria convenienza .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy