Palermo-Catania, l’ex rossazzurro Millesi: “La prova dei rosanero non mi ha stupito. Boscaglia? Vi dico la mia”

Francesco Millesi ex centrocampista del Catania torna sul derby di Sicilia

Il derby di Sicilia tra Palermo e Catania, terminato 1-1, continua a far parlare addetti ai lavori ed ex fra calciatori e dirigenti di entrambe le compagini siciliane.

A fare scalpore in positivo è stata senza dubbio la sorprendente prestazione della squadra rosanero, decimata dal Covid-19 e con soli 12 giocatori a disposizione del tecnico Roberto Boscaglia, che ieri sera ha dato il massimo nel derby che tornava a disputarsi dopo ben 7 anni.

Palermo-Catania, la Lega Pro elogia: “Alle difficoltà i rosanero rispondono con cuore e qualità”

Francesco Millesi, ex centrocampista della squadra etnea, è intervenuto ai microfoni di “TuttoC.com” per fare il punto della situazione in casa Catania ed è tornato sul big match del “Renzo Barbera”.

PALERMO DECIMATO DAL COVID, IMPRESA SFIORATA E BARBERA DESERTO – Sorpreso dall’impresa sfiorata dal PalermoIl derby è una partita a sè, con delle emozioni uniche. Non mi ha stupito che il Palermo abbia fatto questa prestazione. Non avendo cambi è riuscito a fare una gara vera, di carattere“. Sulla situazione stadi ed il derby a porte chiuse al Barbera continua: “Giocare senza pubblico è veramente squallido, si perde il valore del calcio che sono soprattutto i tifosi. Vedere gli stadi vuoti è triste. Nel 2007 a Catania giocammo nove partite chiuse ed è qualcosa di allucinante, per me non è calcio”.

Palermo-Catania, Boscaglia: “Intrapresa strada giusta, la squadra sta bene”. E su Martin…

IL LAVORO DI BOSCAGLIA A PALERMO E L’INIZIO DI CAMPIONATO DEL CATANIA – Sul lavoro del tecnico del Palermo Roberto Boscaglia? Mi è sempre piaciuto, non ho mai avuto il piacere di averlo ma da avversario l’ho incontrato molte volte e devo dire che sa far giocare bene le sue squadre. Hanno avuto diversi problemi fin qui ma sono sicuro che farà bene perché è un grandissimo allenatore”. E sulla inizio di campionato del Catania aggiunge:“Conosciamo la piazza e la società. Ci sono tutti i presupposti per far bene e lottare tra le prime quattro. Sono sicuro che riuscirà a raggiungere il suo obiettivo, a patto di ritrovare anche un po’ di fortuna. Spero che possano ingranare e fare risultati, la società ha investito molto e spero dopo tanti anni di sofferenza che si possa mettere alle spalle quanto è successo di brutto”.

Palermo-Catania, Boscaglia: “Gol Pecorino? Col Var sarebbe stato annullato. La squadra ha onorato la maglia”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy