Palermo, Boscaglia pensa al cambio tattico: numeri offensivi da brividi, serve un cambio di rotta

Il tecnico gelese sta pensando di cambiare nuovamente modulo

palermo

Il cambio modulo di mister Roberto Boscaglia non ha prodotto i frutti sperati.

Palermo, Cappioli: “Il primo anno in C-1 e quella promessa a Perinetti. Gol al Savoia? Ho un ricordo”

Il tecnico gelese a fine 2020 ha modificato l’assetto tattico del Palermo passando dal tanto caro 4-2-3-1 al 4-3-3 che, se all’inizio ha portato qualche risultato positivo, pian piano non ha concretizzato i piani tattici dell’allenatore. Dal punto di vista offensivo la compagine siciliana ha realizzato solo 4 reti in 7 gare disputate, sono addirittura peggiori i numeri se si parla di risultati essendo arrivata una sola vittoria condita da 4 pareggi e 2 sconfitte. Non è arrivato evidentemente il cambio di rotta e a questo punto lo stesso Boscaglia sta valutando se proseguire o meno con il tridente, come confermano gli ultimi allenamenti al Pasqualino di Carini. Nelle ultime sedute, infatti, come scrive l’edizione odierna de ‘Il Giornale di Sicilia’, sono stati provati due diversi schieramenti: coppia d’attacco Lucca-Saraniti e Rauti con tre trequartisti alle spalle.

Il Palermo vuole tornare alla vittoria e di conseguenza a far male alle difese avversarie, l’ultima volta che i rosanero realizzarono due reti fu infatti lo scorso 13 dicembre quando superarono 2-0 la Casertana. Contro i campani e prima contro il Monopoli (3-0) il modulo scelto fu proprio il 4-2-3-1, mentre nel pari interno contro la Viterbese servì una sorta di 4-4-2 più che offensivo per sbloccare la gara con Lucca e Saraniti schierati insieme.

Palermo-Bisceglie: venerdì Boscaglia in conferenza stampa: dichiarazioni live su Mediagol.it

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy