Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

pressroom

Palermo-Bari, pareggio a reti bianche al “Barbera”: l’analisi di Filippi

Palermo-Bari, pareggio a reti bianche al “Barbera”: l’analisi di Filippi

Pareggio a reti bianche allo Stadio “Renzo Barbera”: termina 0-0 il big match di Serie C tra Palermo e Bari

⚽️

Zero a zero. È questo il risultato finale maturato in occasione del big-match Palermo-Bari: allo Stadio “Renzo Barbera”,  i rosanero di Giacomo Filippi, incapaci di trovare lucidità e qualità per vincerla, sono riusciti a strappare solo un punto alla formazione di mister Michele Mignani. Un pareggio a reti bianche nonostante la superiorità numerica. 

"Secondo me nel secondo tempo è mancata la verticalizzazione tra le linee e giocare di più tra le loro maglie. Negli ultimi minuti ho chiesto a Lancini di lanciare lungo per sfruttare il fisico di Corona. Quando ti mancano sette giocatori qualche problema è normale averlo, soprattutto in termini di cambi in corso d'opera. E' vero che gli esterni per caratteristiche non erano bravi ad entrare dentro al campo ma hanno fatto un'ottima gara per quello che gli ho chiesto. Mi sgolavo un po' con De Rose per far circolare più velocemente la palla per entrare nelle zone intermedie. L'abbiamo fatto a tratti bene, a tratti meno bene”, ha dichiaro il tecnico del Palermo nella consueta conferenza stampa post gara.

Davanti agli occhi vigili ed attenti dei 10.249 tifosi rosanero presenti al “Barbera”, gli uomini di Filippi nel primo tempo sono stati messi alle corde dal Bari, rimasto in dieci per il cartellino rosso rimediato da Terranova. Ciò nonostante, il Palermo non è riuscito ad imporsi, restando a -8 dalla capolista. 

“Affrontare il Bari primo in classifica è per dimostrare di essere tanto bravi quanto loro. I ragazzi l'hanno fatto, nulla togliendo al vantaggio che hanno loro in classifica”, ha proseguito il tecnico originario di Partinico.

Parole al miele nei confronti del giovane attaccante romano Andrea Silipo, in campo dal primo minuto sulla trequarti, pronto a servire le due punte Matteo Brunori ed Edoardo Soleri.

"Silipo ha giocato perché sin dall'inizio della settimana avevamo in mente con lo staff di sfruttare le sue doti con lui che oscurava Maita o chi per lui. Ha fatto una buona gara, c'erano pochi spazi perché l'avversario era di assoluto livello", ha concluso Filippi.

tutte le notizie di