Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

Baldini day

Palermo, Baldini day: l’arrivo in Sicilia, ora la firma. Il programma odierno

Palermo, Baldini day: l’arrivo in Sicilia, ora la firma. Il programma odierno

Il nuovo allenatore del Palermo, Silvio Baldini, è atterrato stamane nel capoluogo siciliano. Quest'oggi la conferenza stampa di presentazione

Mediagol (nic) ⚽️

Il Palermocambia pelle e lo fa affidandosi al navigato ed esperto tecnico classe 1958, Silvio Baldini. Dopo l'ufficialità dell'esonero di Giacomo Filippi, l'ex allenatore di Chievo Verona e Carrarese è atterrato stamane all'aeroporto di Punta Raisi con un volo proveniente da Pisa (GUARDA IL VIDEO). Baldini ha già raggiunto gli uffici legali del club nella sede di viale del Fante in compagnia dell'amministratore delegato, Rinaldo Sagramola, e del direttore sportivo, Renzo Castagnini, per espletare le formalità burocratiche che lo legano al Palermo di Dario Mirri fino al 30 giugno 2022, con l'opzione di rinnovo automatico in caso di promozione in Serie B.

Alle ore 16.00 circa, il nuovo tecnico della compagine siciliana pronuncerà le sue prime parole da allenatore del Palermo in occasione della conferenza stampa di presentazione che lo stesso terrà in compagnia del direttore sportivo Renzo Castagnini (SEGUI LA CONFERENZA STAMPA LIVE SU MEDIAGOL.IT).

Baldini è alla seconda esperienza sulla panchina palermitana. Nel 2003, l'allenatore originario di Massa firmò infatti un contratto che lo avrebbe legato al Palermo per tre anni, salvo subire un brusco esonero a causa di insanabili incomprensioni con l'allora patron Maurizio Zamparini. Quest'ultimo optò per un avvicendamento in panchina nonostante la squadra rosanero fosse al terzo posto in classifica e lanciata verso la promozione in massima serie italiana. A Baldini subentrò Guidolin che riuscì a portare a compimento l'obiettivo della franchigia siciliana, conquistando la storica promozione in Serie A quasi trentadue anni dopo l'ultima volta.

In questa occasione è proprio Baldini che subentra a Filippi per dare una svolta significativa alla stagione di Francesco De Rose e compagni, scivolati al quinto posto nella classifica del Girone C di Serie C dopo i tre ko consecutivi in esterna rimediati al cospetto di Picerno, Catania e Latina, intervallati dalla vittoria contro il Monopoli e dal pareggio contro il Bari.