Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

La scheda

Palermo, ecco Baldini: dal Chievo Verona al Palermo, la scheda del neo tecnico rosa

Palermo, ecco Baldini: dal Chievo Verona al Palermo, la scheda del neo tecnico rosa

Silvio Baldini è il nuovo allenatore del Palermo Calcio targato Dario Mirri. L'ex Carrarese è alla seconda esperienza sulla panchina rosanero

Mediagol (nic) ⚽️

A cura di Nicolò Cilluffo

Silvio Baldini è ufficialmente il nuovo allenatore del Palermo. Il quarto tecnico della gestione targata Dario Mirri dopo Rosario Pergolizzi, Roberto Boscaglia e Giacomo Filippi. Decisivi, per l'esonero di quest'ultimo, i soli quattro punti racimolati nelle ultime cinque sfide in campionato. Prestazioni abuliche costellate da topiche individuali dal punto di vista mentale, tecnico e tattico. La dirigenza del club di viale del Fante ha optato per un avvicendamento in panchina con l'obiettivo di dare una significativa scossa alla squadra che è adesso situata al quinto posto nella classifica del Girone C di Serie C, a meno undici lunghezze dalla capolista Bari di Michele Mignani.

Il tecnico originario di Massa torna in Sicilia dopo le esperienze con Palermo e Catania, rispettivamente nelle stagioni agonistiche 2003-2004 e 2007-2008. Baldini - dopo una serie di annate trascorse nelle serie minori - debuttò in Serie B nella stagione 1997-1998 quando condusse il Chievo Verona all'undicesimo posto del torneo cadetto. Quindi l'annata trascorsa a Brescia e il triennio alla guida dell'Empoli dove centrò la promozione in Serie A (nel 2001-2002). Nel massimo campionato italiano, il coach classe 1958 riuscì a staccare il pass per una salvezza tranquilla.

Nel 2003 Baldini firmò un contratto che lo avrebbe legato al Palermo per tre anni, salvo subire un brusco esonero a causa di insanabili incomprensioni con l'allora patron Maurizio Zamparini. Quest'ultimo optò per un avvicendamento in panchina nonostante la squadra rosanero fosse al terzo posto in classifica e lanciata verso la promozione in massima serie italiana. A Baldini subentrò Guidolin che riuscì a portare a compimento l'obiettivo della compagine siciliana, conquistando la storica promozione in Serie A quasi trentadue anni dopo l'ultima volta.

Le esperienze con Parma e Lecce, culminate entrambe con un esonero a causa degli scarsi risultati sportivi ottenuti. Nel giugno del 2007 Baldini prese il posto di Pasquale Marino sulla panchina del Catania. Durante la prima giornata di campionato, l'ex Brescia si rese protagonista di un episodio inusuale, venendo espulso nel match contro il Parma per aver colpito con un calcio il collega Domenico Di Carlo. Nonostante le cinque giornate di squalifica inflitte a Baldini, la franchigia etnea partì a razzo (conquistando la semifinale di Coppa Italia), perdendo poi lo smalto dei giorni migliori nel girone di ritorno. Il 31 marzo 2008 decise di dimettersi lasciando la squadra al terzultimo posto in classifica, dopo una brutta sconfitta casalinga ad opera del Torino.

Nella stagione agonistica 2008-2009 Baldini ripartì da Empoli, dove fu scelto per tentare di riportare la squadra in Serie A ma la sua corsa si interruppe in semifinale play off contro il Brescia. Dopo un biennio di riflessione, il 13 giugno 2011 l'ex Chievo Verona scelse di ripartire in Serie B da Vicenza dove non riuscì ad ottenere buoni risultati venendo esonerato dopo poche giornate di campionato.

Il 20 giugno 2017 Baldini scelse di rimettersi in gioco ripartendo dalla Carrarese, sei anni dopo l'ultima squadra allenata,  a distanza di circa ventidue anni da quando fu il tecnico proprio della Carrarese nei primi anni della sua carriera. Nel suo contratto nessuno stipendio ma soltanto una penale nel caso di esonero e un bonus promozione. I primi due anni la Carrarese arrivò settima nel Girone A di Serie C, perdendo nei play-off validi per compiere il salto di categoria. Nel 2019-2020 la squadra si piazzò seconda, riuscendo a raggiungere la semifinale play-off. Il 21 marzo 2021 al termine della sfida persa contro la Giana Erminio rassegnò le proprie dimissioni, inizialmente non accettate dalla società. Questione di tempo perché a margine della sconfitta contro l'AlbinoLeffe il 10 aprile scorso Baldini salutò ufficialmente la Carrarese.

Nel giorno della vigilia di Natale, l'ufficialità della firma di Silvio Baldini sul contratto che lo lega al Palermo fino al 30 giugno 2022, con rinnovo automatico in caso di promozione in Serie B. Classe 1958, profilo carismatico, vulcanico e schietto. Uomo allergico a retorica e protocolli, visceralmente innamorato del suo lavoro. Baldini torna in Sicilia per chiudere un cerchio lasciato aperto diversi anni fa, quando non gli fu data la possibilità di completare il lavoro da lui iniziato sulla panchina rosanero.